Arai (-70), Aguiar (-78) e Majdov (-90) sono i Re della quinta giornata

Arai (-70), Aguiar (-78) e Majdov (-90) sono i Re della quinta giornata

Nella quinta giornata del Campionato del Mondo di Budapest, l’Italia arriva per il secondo giorno consecutivo alle fasi finali del pomeriggio con Assunta Galeone (-78) ma non riesce ad accedere alla finale per il bronzo fermandosi al settimo posto.
Il Giappone incrementa il suo medagliere con un altro oro e un altro argento ed è sempre più padrone del medagliere.
Nella categoria -90 Kg finale tutta slava tra Serbia e Slovenia, e storica medaglia per Portorico nella cat. -70 Kg.

Pubblicato da A. Cau il 1 set 2017 in Iglesias

Tre categorie oggi in gara nella quinta giornata del Campionato del Mondo, i -90 Kg maschili, -70 e -78 Kg femminili.
In gara per l’Italia l’ultima nostra atleta iscritta a questo mondiale: Assunta Galeone (-78 Kg).

E’ stata anche quella di oggi una giornata ricca di sorprese con eliminazioni eccellenti, finale e medaglie inaspettate alla vigilia.

Cat. -78 Kg
Partiamo dalla cat. -78 visto che in gara c’era la nostra Assunta Galeone.
Tante le favorite per la medaglia più pregiata dalle due olandesi Guusej SteenhuisMarhinde Verkerk, alle due giapponesi Mami Umeki e Ruika Sato, all’esperta brasiliana Mayra Aguiar, all’ungherese padrona di casa Abigel Erdelyi-Joo che cerca in terra natia una storica medaglia. Ma come sempre tra tante favorite può spuntare sempre l’outsider, cosa sempre positiva nel mondo dello sport.

Il primo turno non riserva sorprese con tutte le favorite che avanzano così come la nostra Assunta, che supera per waza-ari la sud coreana Yujin Park.
Al secondo turno ecco le prime sorprese e tra queste vi è anche una a favore dei colori azzurri con Assunta che elimina la n° 1 della WRL l’olandese Guusej Steenhuis per differenza di shido al golden score. Altra sorpresa l’eliminazione dell’ungherese Abigel Erdelyi-Joo per mano della cubana Kaliema Antomarchi.
Arriviamo quindi ai quarti di finale che definiscono il tabellone delle semifinali e dei recuperi per il final block del pomeriggio e la nostra Assunta Galeone trova l’altra olandese, la plurimedagliata Marhinde Verkerk, ma viene sconfitta per shido al golden score. Avanzano oltre all’olandese le due giapponesi Mami Umeki e Ruika Sato e la brasiliana Mayra Aguiar.

Nelle finali del pomeriggio, Assunta si trova ad affrontare la cubana Kaliema Antomarchi per cercare un posto nella finale per il bronzo, ma il sogno si infrange al golden score quando subisce un ippon. La britannica Natalie Powell vince l’altro recupero e si qualifica per la finale per il bronzo.
La finalissima vede affrontarsi la giapponese Mami Umeki (vincente in semifinale sull’olandese Marhinde Verkerk) e la brasiliana Mayra Aguiar (vincente nell’altra semifinale sulla giapponese Ruika Sato) con vittoria della brasiliana.
Medaglie di bronzo alla cubana Kaliema Antomarchi (su Ruika Sato) e alla britannica Natalie Powell (su Marhinde Verkerk).

Cat. -70 Kg
Tutti aspettano la venezuelana Elvismar Rodriguez invece la sua pool A è vinta dalla marocchina Assmaa Niang. Stessa cosa che succede nella pool B dove tra le favorite l’olandese Sanne Van Dijke e la britannica Sally Conway, la spunta la portoricana Maria Perez.
Nessuna sorpresa nella pool C con vittoria della giapponese Chizuru Arai e nella pool D con affermazione della colombiana Yuri Alvear, nella pool che ha rivisto il ritorno alle gare dell’olandese Kim Polling eliminata proprio dalla colombiana nel terzo turno.
Nella fase finale le semifinali vedono incontrarsi la cinese Assmaa Niang e la portoricana Maria Perez con vittoria di quest’ultima e la giapponese Chizuru Arai con la colombiana Yuri Alverar, con vittorie rispettivamente di Maria Perez e di Chizuru Arai.
La finalissima è ad appannaggio della giapponese Chizuru Arai, medaglia d’argento storica per la portoricana Maria Perez, mentre le medaglie di bronzo vanno alla colombiana Yuri Alverar e alla spagnola Maria Bernabeu.

Cat. -90 Kg
Altra categoria ricca di sorprese. Tra i favoriti il serbo Aleksandar Kukolj, il russo Khusen Khalmurzaev, il sud coreano Donghan Gwak, il francese Alex Clerget e il padrone di casa Krisztian Toth che cerca in casa la grande affermazione.
Se il serbo Aleksandar Kukolj arriva agevolmente alla semifinale, altrettanto non può dirsi per il russo Khusen Khalmurzaev eliminato dallo sloveno Mihael Zgank, grande sorpresa di giornata. Stessa sorte toccata al francese Alex Clerget eliminato al terzo turno dal ceco David Klammert nella pool vinta dal serbo Nemanja Majdov. Vittoria di Pool anche per l’ungherese Krisztian Toth.
Nelle semifinali vittorie per lo sloveno Mihael Zgank (che sconfigge Aleksandar Kukolj) e il serbo Nemanja Majdov (che elimina l’ungherese Krisztian Toth). Nella finalissima vittoria del serbo Nemanja Majdov, medaglia d’argento per lo sloveno Mihael Zgank.
Medaglie di bronzo per il coreano Donghan Gwak che infrange il sogno di medaglia di Krisztian Toth e per il georgiano Ushangi Margiani vittorioso su Aleksandar Kukolj.

I PODI

Podi-Day5

Leggi anche:

Rammarico per Assunta Galeone che si ferma al settimo posto

Guida al Campionato del Mondo – Budapest 2017


Commenta con Facebook

commenti