Al via il Continental Open di Roma

Al via il Continental Open di Roma

Mancano pochi giorni all’Open di Roma 2015, il Continental Open azzurro, che andrà in scena il prossimo fine settimana nel Palapellicone di Ostia. Quest’anno la gara è riservata alle sole categorie maschili e tra le nazioni presenti vi sarà anche la straordinaria partecipazione di una delegazione Nipponica composta da Yuma Oshima e Shinji Kido (60 [...]

Pubblicato da AC il 10 feb 2015 in Monza

Mancano pochi giorni all’Open di Roma 2015, il Continental Open azzurro, che andrà in scena il prossimo fine settimana nel Palapellicone di Ostia.

Quest’anno la gara è riservata alle sole categorie maschili e tra le nazioni presenti vi sarà anche la straordinaria partecipazione di una delegazione Nipponica composta da Yuma Oshima e Shinji Kido (60 kg), Tomofumi Takajo (66 kg), Hayato Watanabe e Gohki Maruyama (81 kg), Mashu Baker e Kenta Nagasawa (90 kg), Kaihan Takagi, Ryunosuke Haga, Aaron Wolf e Ryutaro Goto (100 kg), Hisayoshi Harasawa e Keita Iwao (+100 kg).

Saranno invece ben 28 gli azzurri chiamati a diendere i colori di casa: mentre un team ristretto si prepara al primo Gran Prix del 2015 che si disputerà la prossima settimana a Dusseldorf, tra i convocati per l’Open di Roma, alcuni atleti già in corsa per Rio ma anche numerosi titolati agli ultimi tricolori di Alba fino ad oggi senza dichiarate velleità internazionali. In deroga ai criteri stabiliti all’inizio della stagione, la nuova commissione-direzione tecnica ha infatti voluto sul tatami romano diversi atleti al loro esordio assoluto a livello internazionale o comunque al debutto sul tatami di un open.

In tanta “liberalità” sarà un peccato non poter vedere anche i tecnici sociali accanto ai propri ragazzi, soprattutto in mancanza di un collegiale pre-gara, ideale per conoscere e trovare gli equilibri con e tra gli atleti.

Nei 60 kg, in assenza del campioncino Elios Manzi ancora in recupero da un infortunio, saranno in gara gli altri medagliati “assoluti” 2014: Daniel Lombardo, Carmine Di Loreto, Manuel Ghiringhelli. Con loro l’inatteso Fabio Andreoli, in netta ripresa dopo gli ultimi assoluti dove si è fermato al 17° posto, come ha dimostrato il primo posto nell’Open di Visé disputato due settimane orsono.

Nei 66 kg, assenti Basile e Verde, a rappresentare l’Italia ci penseranno Emanuele Bruno, già tre volte sul podio di un open nel 2014, Diego Cressi quinto lo scorso ottobre nell’open di Malaga, Matteo Piras reduce da un applaudito bronzo a Sofia la scorsa settimana, e la new entry friulana Matteo Medves, terzo agli ultimi assoluti di Asti.

Nei 73 kg, il campione europeo under 23 Antonio Esposito esordirà finalmente coi senior in un Continental Open; con lui anche i più esperti Marco Maddaloni, vincitore lo scorso anno dell’open di Miami e terzo all’open di Tallin, Augusto Meloni, quinto lo scorso anno a Lisbona, ed il campione assoluto Ermes Tosolini, al suo secondo open dopo Tunisi 2015.

Negli 81 kg, Matteo Marconcini, terzo lo scorso anno al Grand Prix di Zagabria, Massimiliano Carollo,  argento a Casablanca e quinto a Madrid nel 2014 – che ritorna in gara dopo una pausa protratta per infortunio – e Luca Poeta, il vice-campione assoluto 2014 che fu medaglia di bronzo all’open di Roma nel 2012; nella stessa categoria anche Raffaele D’Alessandro, bronzo assoluto 2014, che esordirà in Continental Open.

Giovanni Carollo, Giuliano Loporchio, Fabio Miranda e Nicholas Mungai saranno invece impegnati nei 90 kg. Carollo esordisce sulla piazza internazionale nella nuova categoria, forte dell’esperienza maturata nella categoria precedente in cui proprio lo scorso anno a Prag0 ha guadagnato la medaglia di bronzo; Giuliano torna sul tatami internazionale dopo un anno di magra per lui che nel 2013 fu argento al Grand Prix di Rijeka 2013; è un rientro anche quello del romagnolo Mrianda, campione d’Italia 2014 dopo una lunga pausa per infortunio. All’esordio in continental open Nicholas Mungai.

Nei 100 kg saranno impegnati Domenico Di Guida, rientrato in gara ad ottobre 2014 con l’argento all’open di Lisbona ed il titolo continentale under 23, Luca Ardizio, quinto lo scorso anno sia all’open di Libona che al Gran Prix di Quingdao, Vincenzo D’Arco, bronzo all’African Open di Casablanca nel 2014 ed il campione assoluto Pablo Tomasetti.

Infine, portacolori azzurri nella categoria oltre 100 kg, il campione assoluto Alessio Mascetti con i giovanissimi Andres Felipe Moreno e Alessandro Graziano, classe 1997, al suo esordio nella categoria junior con un open senior; a completare la rosa il romano Valerio Menale, vicecampione assoluto 2014.

Sabato 14 saranno in gara le categorie 60, 66, 73 kg, domenica sarà invece la volta di 81,90,100 e +100: in programma dalle 10.00 i turni eliminatori, alle 16.00 il final block.



Commenta con Facebook

commenti