Obrigado Italia

Obrigado Italia

Tratto da GUIDA ALLE OLIMPIADI di Italiajudo Edizioni curata da Alessandro Cau

Pubblicato da A.Cau il 4 ago 2016 in Iglesias

Obrigado all’Italia, a quell’Italia che ha contribuito a far crescere il movimento judoistico italiano in questo quadriennio: infatti, in un momento di grande cambiamento per la nostra federazione, ognuno si è rimboccato le maniche per fare la propria parte e anche di più.

Obrigado in primis a tutti i club e tutte le famiglie degli atleti ad ogni livello, i quali – non senza sacrifici – hanno permesso ai nostri giovani di gareggiare in Italia, in Europa e in molti casi persino fuori dai confini continentali, e in un periodo di crisi globale come quella che abbiamo vissuto nel quadriennio che si sta per concludere, non è affatto una cosa scontata.

Obrigado ai veri protagonisti del nostro movimento: gli atleti di ogni livello, agonista ed amatoriale, spesso studenti o lavoratori allo stesso tempo. Obrigado a tutti gli atleti che hanno partecipato alle gare di qualificazione olimpiche anche se non ce l’hanno fatta, poichè il loro impegno, del resto, non è stato da meno rispetto a chi ha ottenuto il pass per Rio.

Obrigado alla classe arbitrale italiana – ivi inclusi gli ufficiali di gara – la quale sta attuando in questa ultima parte del quadriennio un rinnovamento importante che porterà inevitabilmente i propri frutti nei prossimi anni.

Obrigado a Elisabetta Fratini alla sua seconda olimpiade consecutiva come Official dell´IJF, la quale ci rappresenta con altissima professionalità e competenza.

Obrigado a tutti gli insegnanti tecnici italiani che con passione sacrificano il loro tempo per dedicarsi ai nostri giovani, con particolare riferimento alla Commissione Nazionale Giovanile, che rappresenta lo spirito di dedizione dei tecnici italiani.

Obrigado anche a Raffaele Toniolo – come potersene dimenticare! – il quale ha diretto la nazionale italiana per quasi due anni con coraggio di innovazione e grande competenza e non da meno a Pino Maddaloni e al preparatore atletico Alberto Di Mario, che a metà strada hanno dovuto intraprendere dei percorsi diversi, pur avendo a cuore tutti gli atleti azzurri impegnati a scalare la classifica mondiale.

Obrigado a tutto lo staff tecnico che giornalmente segue i nostri atleti, gli è vicino nei momenti di gioia e in quelli di sconforto, lontano dalle loro famiglie per gran parte dell’anno, in giro per il mondo per il raggiungimento di un obiettivo comune.

Obrigado a tutto lo staff di via dei Sandolini ad Ostia: del resto il lavoro dei dipendenti della FIJLKAM è forse quello meno visibile di tutti, ma è anche uno dei più preziosi apporti di cui il movimento judoistico possa beneficiare.

Boa Sorte invece a tutti coloro che ci rappresenteranno a Rio, direttamente ed indirettamente, agli atleti che saliranno sul tatami carioca e a tutto lo staff tecnico, includendo anche quell’Italia fatta di eccellenze schierate a difendere i colori di altri Paesi.

In questi giorni, il portoghese non poteva che essere d’obbligo: obrigado ITALIA!

Tratto da GUIDA ALLE OLIMPIADI di Italiajudo curata da Alessandro Cau 


  1. giulia says:

    Grazie a tutti tranne ai nostri “politici”, bell’articolo! Complimenti

Commenta con Facebook

commenti