IGEI a teatro con Maddaloni

IGEI a teatro con Maddaloni

Lo scorso 1° dicembre 2015, Gianni Maddaloni, al cui personaggio e’ ispirata la fiction di rai uno “L’oro di Scampia”, e IGEI erano sullo stesso palcoscenico presso il Teatro Don Murialdo di Torino, dove e’ andato in scena lo spettacolo teatrale “Il Maestro: una storia di Judo e vita” ideato da Eleonora Frida Mino. Il monologo, interpretato dalla stessa Eleonora [...]

Pubblicato da Ij Team il 1 dic 2015 in Torino

Lo scorso 1° dicembre 2015, Gianni Maddaloni, al cui personaggio e’ ispirata la fiction di rai uno “L’oro di Scampia”, e IGEI erano sullo stesso palcoscenico presso il Teatro Don Murialdo di Torino, dove e’ andato in scena lo spettacolo teatrale “Il Maestro: una storia di Judo e vita” ideato da Eleonora Frida Mino. Il monologo, interpretato dalla stessa Eleonora Frida Mino, è tratto dal libro di Luigi Garlando “O’ Maé storia di judo e camorra”.

Dopo lo spettacolo teatrale, ha preso la parola lo stesso Gianni Maddaloni e dopo di lui anche Alessandro Bruyere, che ha raccontato alla platea la storia del drago IGEI che grazie al judo sconfigge paura e bullismo. La storia del dra-pollo é racchiusa nel libro “IGEI, storia di un drago che faceva judo”, scritta proprio da Alessandro Bruyere ed illustrata dal talentuoso Paolo Brindesi, nonche’ fortemente voluta da Italiajudo. 

Affrontando il tema dello Sport e la Legalità, Gianni Maddaloni e Alessandro Bruyere, assieme al maestro della nazionale di kendo Walter Pomero, hanno offerto al pubblico le loro importanti testimonianze su come lo sport può cambiare concretamente la vita delle persone. Lo spettacolo é parte integrante del progetto “Star bene… nello Sport. Percorsi di valorizzazione delle attività sportive e del territorio della Circoscrizione 5 di Torino”. L’anteprima nazionale del monologo si e’ svolta invece mercoledì 2 dicembre presso la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani di Torino.

Questo il commento di Bruyere: “Davvero una bella esperienza ieri sera. Una bravissima e coinvoltissima Eleonora Frida Mino per uno spettacolo assolutamente da vedere. Un modo per noi ‘diverso’ per trasmettere a tutti il valore aggiunto del judo e delle arti marziali, in grado davvero di cambiarci la vita, cosi’ come e’ accaduto ad IGEI.”


Commenta con Facebook

commenti