EJ Cup Cadet Zagabria 2019: Italia seconda nel medagliere finale

EJ Cup Cadet Zagabria 2019: Italia seconda nel medagliere finale

Si chiude con il secondo posto nel medagliere finale la trasferta a Zagabria dell’Italia per la Cadet European Judo Cup. Il secondo posto è il frutto di 2 ori, 3 argenti e 4 bronzi.

Pubblicato da AleC il 12 mar 2019 in Iglesias

Si chiude con il secondo posto nel medagliere finale la trasferta a Zagabria dell’Italia per la Cadet European Judo Cup. Il secondo posto è il frutto di 2 ori, 3 argenti e 4 bronzi.

Gli ori parlano al femminile e arrivano da Chiara Antonina DISPENZA (cat. -48 kg) che supera nell’ordine l’ucraina Yaryna Federchenko, la romena Giorgia Hagianu, la francese Pauline Cuq e in finale l’ungherese Luca Mamira; e da Asya TAVANO (cat. +78 kg) vittoriosa anche lei dopo 4 incontri che l’hanno vista superare nell’ordine l’ucraina Anastasiia Krasnikova, la cipriota Zanet Michailidou, la moldova Oxana Diacenco e la francese Oceane Zatchi Bi.

Le tre medaglie d’argento sono di Samuel SALVO (cat. -66 kg) che arriva alla finale sconfiggendo il tedesco Robin Angerer, l’ucraino Danylo Mazaiev, i serbi Nikola Stevanovic e Velimir Kosovic, e il romeno Ionut Botofei, prima di cedere all’ungherese Daniel Szegedi; Sara RUSSO (cat. -52 kg) supera nell’ordine la romena Florina Badiceanu, la polacca Oliwia Kutyla, l’ucraina Vladyslava Snitko e la portoghese Teresa Santos, cedendo in finale alla francese Lycia Guebli; Carolina MENGUCCI (cat. -70 kg) che supera la croata Bela Grah, la danese Ida Jakonsen, la compagna di nazionale Matilde Notti e la tedesca Jasmin Heinz, cedendo in finale alla polacca Katarzyna Sobierajska.

Le quattro medaglie di bronzo sono ad appannaggio di Asia AVANZATO (cat. -48 kg)  che sconfitta al primo incontro dalla francese Megham Vo entra nel tabellone di recupero dove vince i tre incontri contro la  portoghese Barbara Carrico, la romena Ana Maria Vladu e la francese Lilah Lagarde, che le permettono di accedere alla finale per il bronzo dove sconfigge la romena Anne Brebinaru; Emma STOPPARI (cat. -48 kg) arriva fino alla semifinale sconfiggendo la slovena Sara Vrbancic, la francese Lilah Lagarde, l’ugherese Fanny Vaska ma è poi sconfitta dalla francese Meghan Vo. Nella finale per il bronzo sconfigge la francese Aya Louchene; Giulia CARNA (cat. -52 kg) conquista la semifinale sconfiggendo la portoghese Angela Carrico, la slovena Urska Bernard, la romena Silvia Gherman, ma è poi sconfitta dalla romena Iasmina Covaciu. Nella finale per il bronzo supera la moldova Liliana Scutari; Sara LISCIANI (cat. -57 kg) supera prima la serba Dunja Mirkov e poi la bielorussa Maryia Hrakava prima di cedere all’austriaca Rosalie Woess. Entra nel tabellone di recupero dove sconfigge la tedesca Jasmin Kayser e l’israeliana Yemima Zohar. Nella finale per il bronzo supera l’austriaca Verena Hiden.

Quinto posto invece per Matilde NOTTI, mentre concludono al settimo posto Cristian MICELI, Michele SCHIRALDI e Michelle VECCHIATO.

 

Banner WordPress1