News

Cadet European Judo Cup – Zagabria

Pubblicato da A. Cau il 17 mar 2017 in Iglesias

Si è tenuta a Zagabria, nelle giornate di sabato 11 e...

Grand Slam Baku 2017 – Day 3

Pubblicato da A. Cau il 13 mar 2017 in Iglesias

Terza ed ultima giornata del Grand Slam di Baku sempre...

Grand Slam Baku 2017 – Day 2

Pubblicato da A. Cau il 11 mar 2017 in Iglesias

Seconda giornata del Grand Slam di Baku nella splendida...

Grand Slam Baku 2017 – Day 1

Pubblicato da A. Cau il 11 mar 2017 in Iglesias

Ad un mese dal Grand Slam di Parigi, primo Grand Slam...

EJU Kata Tournament Bruxelles

Pubblicato da Pati il 28 feb 2017 in Bruxelles, BEL

Risultati Kata Tournament...

Successo a Dalmine per Hiroshi Katanishi e Michele Monti per lo Stage dei Campioni

Pubblicato da BP - US il 22 feb 2017 in Bergamo

Si è chiusa a Dalmine nel fine settimana appena ultimato...

Intervista ad Assunta Galeone: la regina dei 78 kg

Pubblicato da A. Cau il 21 feb 2017 in Iglesias

Dopo qualche periodo di assenza ritornano su Italiajudo le...

Europ Cup Cadetti di Fuengirola: oro di Accogli, argento di Spicuglia e bronzo di Cerutti

Pubblicato da Ennebi il 19 feb 2017 in Oberwart, AUT

Nella seconda giornata di gara dell’Europ Cup Cadetti...

Forse non sapevi che ...

ll Judo è un’ arte marziale che nasce in Giappone nel 1882. Il suo fondatore Jigoro Kano credeva fermamente che questo sport facilitasse nell’individuo la presa di coscienza del suo corpo e delle sue infinite possibilità con un conseguente sviluppo del concetto di spazio e dell'orientamento. Allo stesso modo degli scacchi e dei giochi di carte come il poker, questa arte di combattimento era ben conosciuta per stimolare la concentrazione mentale ed il coordinamento psicofisico. Anche tradotto come “via della gentilezza”, Il judo è divenuto ufficialmente disciplina olimpica nel 1964 in occasione delle Olimpiadi di Tokyo.

Risultati

Commenti

  • Pubblicato in: Judo e bullismo: a Bergamo laboratorio formativo con genitori di giovani judoisti
    Querido collega Claudio Zanesco, mi espongo da emigrante quale legalmente sono dopo 17 anni no Braziull (tanto per evitare gaeshi sinistri da sotto la cintura...)certi "esseri umani" non li potrai mai e poi mai portare a certi livelli di cultura, rispetto ed educazione, tantopiú se messi in condizione di agire liberissimi in un contesto che li vede conquistatori e dominatori di un territorio ed un Popolo con rischio praticamente azzerato, per loro e per tutta la tribú che se li porta appresso. Aqui no Brasil é attiva la "Giustizia parallela", é brutto da dirsi ma contro certe bestie non vai di certo con il ramoscello di ulivo, o la tesi in Scienza dell' Educazione o tantomeno con la mossettina appresa nel corso gratuito di "Difesa in Rosa"...siamo seri e sinceri... abraços a todos. pierattilio maino-brasil

    Scritto da: pierattilio maino il 2017-03-10 16:19:35

  • Pubblicato in: Judo e bullismo: a Bergamo laboratorio formativo con genitori di giovani judoisti
    il Bullismo, fenomeno di sopraffazione si combatte con l'educazione e la cultura, tutto ciò che contribuisce può essere ben accetto, certamente il Judo come sistema educativo può contribuire, diffido degli approcci che partono da un sistema di combattimento qualsiasi che trasmettono il messaggio visto che ti menano io ti insegno a menare di più o meglio cosi ti salvi, Buona Giornata a tutti

    Scritto da: Claudio Zanesco il 2017-03-08 12:45:27

  • Pubblicato in: Judo e bullismo: a Bergamo laboratorio formativo con genitori di giovani judoisti
    Bom dia a todos, intervengo con un certo dispiacere su un argomento di grande attualitá aperto da mio fratello, pensando ai "miei tempi" in cui i genitori mi affidavano i loro pargoletti non certo con la necessitá di "armare" i loro figli nella lotta per la sopravvivenza quotidiana. Ho avuto pure esperienze dirette (tra i primissimi in Italia) di corsi in orario scolastico (Elementari e Liceo Classico)ma sinceramente non si é mai pensato di estrapolare dal metodo Judo un qualcosa che potesse essere utile in un contesto sociale sempre piú degradante mettendoti a contatto con individui spregevoli che applicano con assoluta leggerezza la legge della giungla ben consapevoli che la buona educazione, le buone maniere, il senso del rispetto e perché no anche quello del perdono, uniti ad un codice penale piú adatto a popolazioni civili, li metterá quasi sempre dalla parte del sopraffattore soddisfatto ed impunito. E qui qualcuno comincerá a storcere il naso rimarcando che sto entrando nel campo minato della politica cui le regole Federali impongono di stare alla larga...Fatto sta che i problemi si analizzano dall' origine e da li si ricorre ai rimendi per fare in modo che il tumore non si espanda con tutto il codazzo di medici, infermieri, case farmaceutiche, bisturi a volte in agguato e buon ultimo un bel funerale... Dal "terzeiro mundo" pierattilio maino-brasil

    Scritto da: pierattilio maino il 2017-03-02 11:51:16

  • Pubblicato in: Grand Slam Parigi 2017 - Day 2
    corretto

    Scritto da: Ennebi - Amministratore il 2017-02-19 14:57:22

  • Pubblicato in: Grand Slam Parigi 2017 - Day 2
    Quindi nessun italiano a Parigi?

    Scritto da: Claudio Zanesco il 2017-02-16 16:20:52