Wroklaw: bronzo al cubo!

Wroklaw: bronzo al cubo!

E’ una partenza alla grande quella degli azzurri impegnati nei Campionati Europei under 23 di Wroclaw, il secondo appuntamento continentale per importanza dopo la rassegna riservata ai senior. Nell’ultimo europeo del 2014, a tenere alto il tricolore ci ha pensato il terzetto femminile formato da Odette Giuffrida, Maria Centracchio ed Anna Righetti che oggi, nella [...]

Pubblicato da AC il 14 nov 2014 in Slovenj Gradec (SLO)

E’ una partenza alla grande quella degli azzurri impegnati nei Campionati Europei under 23 di Wroclaw, il secondo appuntamento continentale per importanza dopo la rassegna riservata ai senior.

Nell’ultimo europeo del 2014, a tenere alto il tricolore ci ha pensato il terzetto femminile formato da Odette Giuffrida, Maria Centracchio ed Anna Righetti che oggi, nella giornata inaugurale, hanno conquistato la medaglia di bronzo.

Dopo tre mesi di gare quasi ininterrotte incastrando i top events junior e senior, Odette Giuffrida si è confermata tra le migliori, conquistando il quarto bronzo consecutivo negli under 23: fermata soltanto in semifinale con una sanzione dalla tedesca Sappho Coban (poi vincitrice della categoria), Odette ha fatto la differenza di fronte all’ucraina Smolska, alla finlandese Kakko, alla croata Sikic e quindi nella finale per la medaglia con la russa Antonina Tovstetskaya.  Nonostante la giovanissima età con questo ennesimo successo, la soldatessa romana si conferma la migliore azzurra del 2014.

Doppietta di bronzo anche nei 57 kg con Maria Centracchio e Anna Righetti, che sono state capaci di salire sul podio al loro esordio con gli under 23. Le due azzurre, protagoniste di un’ottima stagione internazionale che in particolare ha visto Maria anche IMG_1837.JPGsul podio dell’Europeo under 21 lo scorso settembre a Bucarest, hanno ceduto il passo e soltanto di misura di fronte a Nora Gjakova e Anastasiia Konikina, rispettivamente prima e seconda a fine giornata. Maria, ad eccezione della Gjakova che l’ha superata con lo scarto di uno yuko, ha avuto la meglio sulla ceca Gansova, sulla spagnola Equisoain Zaragueta e sulla tedesca Emily Dotzler nell’incontro di finale; Anna dopo la falsa partenza con la Konikina, s’è imposta con determinazione sulla Greenberg (ISR) e sulla lituana Anastasija Michailova in finale.

Tra gli altri azzurri, Emenuele Bruno si è fermato in settima piazza senza riuscire a bissare la medaglia di Samokov 2013: a metterlo fuori gara purtroppo una raffica di sanzioni piovute copiose sul tatami dell’incontro di recupero con il serbo Vukicevic che la spuntata per un 4-3 a favore.

Fermati ai turni eliminatori Matteo Piras e Daniel Lombardo.

Con sei medaglie (2 ori, 2 argenti, 2 bronzi) la Russia si fa largo nel medagliere per nazioni, con Germania (1 1 0) e Israele (1 0 0 1) alle spalle. L’Italia con tre medaglie oggi è la seconda nazione per “quantità”.

Domani saranno in gara Martina Greci, Valeria Ferrari, Carola Paissoni, Antonio Esposito, Augusto Meloni e Massimiliano Carollo.

 

Clicca qui per i risultati

 

 


Commenta con Facebook

commenti