Vigilia tridentina per i tricolori a squadre

Vigilia tridentina per i tricolori a squadre

Vigilia tridentina per i team che domani e domenica parteciperanno ai Tricolori a Squadre 2015. Dopo il biennio di Lignano Sabbiadoro, il testimone dell’organizzazione è passato al Trentino ad in particolare al Team Gardolo Cognola, organizzatore della manifestazione con il  Judo Lavis. Madrina della due giorni Ylenia Scapin, tornata nella sua terra d’origine per la [...]

Pubblicato da AC il 25 set 2015 in Friburgo (SUI)

Vigilia tridentina per i team che domani e domenica parteciperanno ai Tricolori a Squadre 2015. Dopo il biennio di Lignano Sabbiadoro, il testimone dell’organizzazione è passato al Trentino ad in particolare al Team Gardolo Cognola, organizzatore della manifestazione con il  Judo Lavis.

Madrina della due giorni Ylenia Scapin, tornata nella sua terra d’origine per la grande occasione, che negli ultimi anni ha catturato grande attenzione e destato non poche critiche, in particolare dopo l’introduzione della formula del doppio girone A1 e A2.

Ben 106 le squadre iscritte al tricolore, venti in più di quante fossero attese a Lignano nella precedente edizione:image 36 i team junior-senior maschili con CRS Akiyama Settimo Torinese, Fiamme Oro e ASD Judo Cercchini in cima alla Ranking List A1 e il CUS Siena prima squadra del girone A2; 19 i team junior-senior femminili, capitanati da Fiamme Gialle, CRS Akiyama Settimo Torinese e Isao Okano Club 97 in testa alla A1 e Kyu Shin Do Kai Parma a capo della A2. 36 anche i team cadetti maschili, con la Nippon Napoli passata in testa alla Ranking List A1, venute meno le prime due teste di serie Star Club Napoli e ASD Polisportiva Besanese, e Akiyama Settimo Torinese e Kyu Shin Do Kai Parma salite  in seconda e terza posizione, mentre è il Judo Grosseto la squadra in cima al girone A2; in testa alle 15 squadre femminili, venute meno Judo Pomilia e Mestre 2001, domani ci sarà invece la Pro-Recco, seguita da Kumiai e Akiyama Settimo Torinese in A1 e dall’ASD imageGirolamo Giovinazzo in testa alla A2.

Ad eccezione di Fiamme Gialle e Fiamme Oro, assenti le grandi squadre professionistiche, compresi i Carabinieri campioni 2013, in polemica col sistema di “non-qualificazione” alla finale: il criterio retrospettivo adottato per la compilazione delle Ranking List non rispecchierebbe infatti il valore reale dei team in gara che di anno in anno si mettono in gioco non tanto sulla scorta dei risultati acquisiti nella stagione in corso, quanto dei piazzamenti delle due stagioni precedenti.

Lasciate ai politici le considerazioni d’uopo, sale dunque l’attesa per chi domani combatterà sul tatami del PalaTrento: si conosceranno tra poche ore le nuove squadre Campioni d’Italia ma ancora prima si scopriranno i volti dei campionissimi internazionali in prestito ai grandi club azzurri che impreziosiranno ancora una volta il parterre della manifestazione…raggiunto “il massimo” a Lignano con il campione iridato 2014, Lukas Krpalek, chi dunque potrà sorprendere il pubblico di Trento?

Le gare domani mattina inizieranno alle 9.30 con i team junior-senior A2 maschili e femminili e proseguiranno alle 14.30 con la A1; domenica con gli stessi orari saranno sul tatami le squadre cadetti.


Clicca qui per l’elenco delle squadre Junior-Senior

Clicca qui per l’elenco delle squadre Cadetti 


 


Commenta con Facebook

commenti