Tricolori a Piras, Mungai e Christian Parlati, che emula il fratello Enrico

Tricolori a Piras, Mungai e Christian Parlati, che emula il fratello Enrico

A conclusione della prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti del 2018, l’Akiyama Settimo Torinese si aggiudica la classifica per società sportive seguita in ordine da Fiamme Gialle e Fiamme Ore.

Matteo Piras (66), Christian Parlati (81) e Nicholas Mungai (90) si aggiungono ai quattro titoli Assoluti assegnati nel primo pomeriggio a Diego Rea (60), Enrico Parlati (73), Giovanni Loporchio (100) ed Enzo D’Arco (+100).

Christian Parlati emula il fratello Enrico e regala alla propria famiglia il secondo titolo assoluto nella medesima giornata. Simile storia per la famiglia d’Arco che torna a casa con l’oro di Enzo ed il bronzo di Salvatore.

Di seguito i podi.

Pubblicato da Ennebi il 27 gen 2018 in Ostia

Nella categoria al limite dei 66 kg, la finale per il primo posto vede contrapporsi Edoardo Mella e Matteo Piras. Il match, arbitrato da Stefano Piccoli, si chiude con un ippon di arai goshi conseguito in soli 40 secondi; un gesto tecnico notevole che assegna il titolo di Campione Italiano Assoluto a Matteo Piras. Complimenti!

Prima di arrivare in finale, Edoardo aveva dovuto battere atleti del calibro di Samuele Fascinato e Luigi Brudetti, che a sua voolta ha fatto fuori Manuel Lombardo. Matteo ha invece superato prima della finale Luca Rubeca e Gabriele Sulli, quest’ultimo con un altro ippon da manuale, il chè dimostrato la supremazia tecnica del neo Campione Italiano Assoluto dei 66 kg.

Le finali per il bronzo vedono vittoriosi da un lato Manuel Lombardo ai danni di Luca Rubeca, dall’altro Luigi Brudetti, ai danni di Gabriele Sulli.

La finale degli 81 kg è officiata da Francesco Soldano e si svolge tra Ermes Tombolini e Chrstian Parlati. L’incontro parte in sordina, con i due atleti che si studiano a vicenda. Ad un minuto e mezzo, il match si decide in favore di Christian Parlati, che esegue un ippon di o soto gari, dimostrando di non essere da meno del fratello Enrico, anche lui Campione Italiano Assoluto quest’oggi nella categoria più leggera dei 73 kg. Questa sera la famiglia Parlati ha certamente molto da festeggiare, eccome!

Nella prima finale per il terzo posto di questa categoria, Luca Guarino si aggiudica la medaglia di bronzo mentre Edoardo Marciante si accontenta della cosiddetta medaglia di legno. Nell’altra finale per il terzo posto, la spunta Salvatore D’Arco ai danni di Massimiliano Carollo.

Gianfranco Minissale arbitra la finale dei 90 kg tra Nicholas Mungai e Domenico Di Guida. Si tratta di una finale molto equilibrata e bella da vedere. Si arriva al golden score dove Nicholas porta a segno un waza-ari grazie ad un kata guruma, aggiudicandosi il tricolore assoluto del 2018.

Il 21enne Lorenzo Rigano conquista la terza piazza costringendo Andrea Fusco a fermarsi al quinto posto; mentre nell’altra finale per il bronzo Federico Rollo s’impone su Raffaele D’Alessandro.

L’Akiyama Settimo Torinese si aggiudica la classifica per società sportive seguita in ordine da Fiamme Gialle e Fiamme Ore.

Gli Assoluti continuano domani mattina per le categorie femminili.

 

LEGGI ANCHE: 

Assegnati i primi quattro tricolori maschili del 2018 a Rea, Parlati, Loporchio e D’Arco.


Commenta con Facebook

commenti