Tricolori juniores: prima giornata

3/3/2012 Chiuso il sipario sulla prima giornata di gara al 105 Stadium di Genova, che ha visto assegnati gli otto tricolori juniores delle categorie maschili. Un sabato cruciale quello che si è consumato sui quattro tatami genovesi per gli oltre 250 atleti presenti a questa emozionante finale dagli esiti non del tutto scontati.   Guardando alla [...]

Pubblicato da A.C il 3 set 2013 in Genova

3/3/2012 Chiuso il sipario sulla prima giornata di gara al 105 Stadium di Genova, che ha visto assegnati gli otto tricolori juniores delle categorie maschili. Un sabato cruciale quello che si è consumato sui quattro tatami genovesi per gli oltre 250 atleti presenti a questa emozionante finale dagli esiti non del tutto scontati.

 

Guardando alla finale 2011, si è infatti verificata solo una conferma sul gradino più alto del podio con Diego Frustaci nei 90 kg; è stato inveceLuca Cavallo l’unico tra i neo promossi tra gli under 20 ad aggiudicarsi la medaglia d’oro (55kg). Buone nel complesso le performances per i cadetti in gara, in una competizione per loro non facile, in cui tuttavia brillano andando a segno, Elios Manzi (bronzo 55 kg), DavidePozzi (argento 90kg) e Magazzeno Emanuele (+100kg).

 

I medagliati delle otto categorie in gara.

 

E’ stato Luca Cavallo, neo promosso tra gli junior a confermare il titolo guadagnato lo scorso anno nella classe cadetti (50 kg), battendo nella finale al limite dei 55 kg il compagno di squadraMarco Schiavina, che si conferma a sua volta sul podio tra gli under 20, migliorando di una posizione il risultato dello scorso anno. Medaglie di bronzo al cadetto Elios Manzi (eliminato in semifinale da un buon Schiavina con una controversa azione in rotolamento) ed al giovane romano Federico Fortini che lasciano ai piedi del podio Michele Maserin ed il campione italiano uscente Andrea Ferretti. Rispettivamente undicesima e diciottesima piazza per i giovanissimi cadetti in gara oltre Manzi, Simone Ferrara e Marco Vendramini.

 

Va al siciliano Angelo Lanzafame il tricolore nella categoria al limite dei 60 kg che si impone in finale su un buon Matteo Medves, tornato sul podio dopo il quinto posto dello scorso anno.Carmine Di Loreto conferma la medaglia di bronzo dello scorso anno in compagnia di FabioBasile, che si deve accontentare della terza piazza, pur esprimendo il noto buon judo con un estro ormai proverbiale. Quinta piazza per Alessio Siciliano e Kevin Morelli. Decimo classificato l’unico cadetto in gara, Francesco Zanasi, fermato “solo” dalle due medaglie di bronzo dopo due incontri combattuti con gran classe.

 

Torna a brillare Davide Bianco Momesso che con un ottima performance guadagna il gradino più alto del podio nella categoria al limite dei 66 kg; con un hantei forse un po’ stretto (poco coerente ad una finale in perfetto equilibrio una valutazione 3-0 a favore del friulano Bianco Momesso) Matteo Piras ottiene un ottimo argento; terzi classificati Salvatore Mingoia e DavideFaraldo al termine di una giornata di gara di tutto rispetto.

 

E’ Jonathan Tarantini a colmare il vuoto sul gradino più alto del podio nei 73 kg, in compagni a di Valeriu Mircea, argento. Medaglia di bronzo a Marco Torrente e Antonio Esposito che conferma il risultato dello scorso anno, anche nella categoria di peso superiore, quinto posto per Vincenzo Izzo e Gabriele Melegari. Diciottesima e trentatreesima piazza per i cadetti in gara, Giacomo Agostini e Federico Rollo.

 

Luca Barilari sale di due gradini rispetto alla finale 2011 e si aggiudica le medaglia d’oro nella categoria al limite degli 81 kg. Dietro di lui Moreno Rispo, medaglia d’argento e GiacomoMellone con Christian Comotti, medaglie di bronzo. Medaglia di legno a Raffaele D’AlessandroDario BoniAlessandro Miele, l’unico cadetto in gara in questa categoria, si ferma al decimo posto dopo una buona prestazione.

 

E il campione in carica Diego Frustaci a confermarsi nella categoria fino a 90 kg dopo una finale strappata ai punti ad un ottimo Davide Pozzi, che forse peccando in determinazione (quanto qualcuno in diottrie…) si deve accontentare di una medaglia d’argento che per un cadetto ha un bel peso. Medaglia di bronzo a Lorenzo Soverini, che appena approdato tra gli juniores conferma la terza piazza dello scorso anno tra i cadetti, e a Nicholas Mungai che torna sul podio dopo il quinto posto dello scorso anno. Quinta piazza per Bogdan Florin Grecu e per il giovane Caludio Pepoli.

 

Non ha rivali Nicolas Damico nella categoria al limite dei 100 kg di fronte al quale il sicilianoFrancesco Scarso si deve accontentare della medaglia d’argento. Terza piazza per i due compagni di squadra Ciro Busto e Daniele Polverini che lasciano ai piedi del podio Kevin Masetto e Dario De Angelis.

 

Nella categoria dei supermassimi oltre 100 kg Nicola Becchetti si mantiene sul podio scalando fino al gradino più alto. E’ il giovane cadetto Emanuele Magazzeno, a confermare la medaglia d’argento ottenuta lo scorso anno tra gli under 17. Terzi posti per Samuele Della Torre, che come Magazzeno conferma il bronzo dello scorso anno tra gli under 17, e Loris Mocellin. QuintiSimone Serra e Mirko Giaconi.

 

Con ben otto medaglie (1 oro, 2 argento, 5 bronzo) è l’Akiyama Settimo del maestroPierangelo Toniolo a conquistare i tricolori maschili 2012, precedendo i cugini del Centro Ginnastico Torino (1 oro, 1 bronzo) e i romani del Banzai Cortina (1 oro, 1 bronzo).

 

A partire dalle 10.00 di domani mattina, in gara le categorie femminili.

 

 

Clicca qui per i risultati completi e le poules della prima giornata di gara

 

 


Commenta con Facebook

commenti