Tricolori cadetti Maschili

   03/06/2012 Niente neve sul PalaFILKAM : questa volta si è svolta davvero la prima giornata di gara deiCampionati Italiani Cadetti 2012… Una gara che è sembrata rientrare nei trend degli ultimi anni, nonostante i paventati “vizi” che lo spostamento da febbraio a oggi hanno inevitabilmente creato.   “Molte categorie hanno rispecchiato quanto emerso a livello internazionale” Ha [...]

Pubblicato da A.C il 4 set 2013 in Ostia,Roma

 

 03/06/2012 Niente neve sul PalaFILKAM : questa volta si è svolta davvero la prima giornata di gara deiCampionati Italiani Cadetti 2012

Una gara che è sembrata rientrare nei trend degli ultimi anni, nonostante i paventati “vizi” che lo spostamento da febbraio a oggi hanno inevitabilmente creato.

 

“Molte categorie hanno rispecchiato quanto emerso a livello internazionale” Ha commentato il maestroNicola Moraci, presidente della Commissione Nazionale Attività Giovanile. “Va osservato che alcuni di loro, tuttavia, hanno risentito di un periodo particolarmente intenso, non riuscendo a dare il meglio nella giornata di oggi, ma il dato confortante è che la maggior parte dei ragazzi che hanno fatto attività internazionale, nella gran parte dei casi hanno vinto con autorità. E’ il caso di Ingrassa e Pantano nei 50 kg, di Rigano nei 73 kg, di Todini negli 81kg, di Pozzi nei 90 kg e di Moreno nei +90 kg. In ogni caso ha premiato il miglior judo espresso sul tatami.”

 

In vero la giornata di oggi ha regalato alcuni colpi di scena a partire dall’assenza di Elios Manzi, inrecupero dopo un fastidioso infortunio occorso durante i recenti Giochi delle Isole. Sospiro di sollievo dunque per tutti gli atleti dei 55 kg, “liberati” di uno scoglio non facile da sormontare. Ad approfittare di questa giornata è stato soprattutto il napoletano Mario Petrosino, che si è aggiudicato la medaglia d’oro in questa categoria, al termine di una serie di incontri ottimamente amministrati.

 

Nei superleggeri dei 46 kg è Serhiy Pyhz ad avere la meglio su tutti i colleghi, al di là delle previsioni dettate dalle statistiche. Nei 50 kg un ritrovato Andrea Ingrassia è rapace in semifinale col collega Pantano, spianandosi la strada verso l’oro. Colpo di mano nei 60 kg dove un  Andrea Gismondo in ottima forma si aggiudica la finale su Fancesco Zanasi, che risente del carico stagionale e non trova il guizzo abituale. Angelo Mirabella è la rivelazione dei 66 kg: dopo una stagione non decollata a 60 kg, Angelo si mostra decisamente competitivo nella categoria superiore disputando una gara “illuminata” che lo vede prevalere su tutti i suoi avversari. Lorenzo Rigano scompiglia a suo modo i 73 kg, confermando anche “a casa” la linea positiva cominciata in Europa. Ottima la performance di Lorenzo Todini, decisamente a suo agio sul tatami degli 81kg. Terzo tricolore in serie per Davide Pozzi nei 90 kg, nonostante un violento stato febbrile lo costringesse a lavorare col contagocce. Infine è Andres Moreno a piegare i pesi massimi con una potenza che ha fatto davvero la differenza.

 

Ad aggiudicarsi la classifica per società, ancora una volta l’Akiyama Settimo Torinese con due bronzi, due quinti e due settimi posti, seguita da Star Club Napoli e Team Romgna.

 

A margine della giornata di oggi, va riportata ancora una volta l’attenzione sulla necessità di adottare il Care System in tutte le finali nazionali consapevoli che si tratti di uno strumento utile a dipanare le immancabili nebbie arbitrali che oggi hanno scaldato a più riprese un pubblico piuttosto spazientito.

 

Di seguito le classifiche:

 

Cat. 46 kg

1° Pyhz Serhiy

2° Sarlenga Nunzio

3° Carlino Andrea

3° Galbiati Riccardo

Cat. 50 kg

1° Ingrassia Andrea

2° Vastola Federico

3° Vilardo Angelo

3° Pantano Angelo

Cat. 55kg

1° Petrosino

2° Nardi Davide

3° Scandurra Giacomo

3° Pertile Giacomo

Cat. 60 kg

1° Gismondo

2° Zanasi Francesco

3° Tassaro Valerio

3° Caramello Simone

Cat. 66 kg

1° Mirabella Angelo

2° Casaglia Leonardo

3° De Luca Riccardo

3° Spina Fabio

Cat. 73 kg

1° Rigano Lorenzo

2° Agostini Giacomo

3° Corno Riccardo

3° Altomare Jonatha

Cat. 81 kg

1° Todini Lorenzo

2° Cangiano Gennaro

3° Longagnani Matteo

3° Ascione Luigi

Cat. 90 kg

1° Pozzi Davide

2° Luppino Francesco

3° Somma Carmine

3° Quaranta Mattia

Cat. +90 kg

1° Moreno Andres

2° Di Federico Tiziano

3° Graziano Alessandro

3° Mariani D’altri Giacomo

 


Commenta con Facebook

commenti