Tricolori 2015: al via i cadetti

Tricolori 2015: al via i cadetti

Buttata con poco criterio nel bel mmesso di una stagione calda sia sul piano nazionale che su quelli internazionale, la finale dei Tricolori Cadetti questa settimana, incoronerà i nuovi campioni italiani 2015.  La prima finale dell’anno come sempre è un banco di prova importante per le novità introdotte nel PAAF, ed il 2015 porta con [...]

Pubblicato da AC il 20 mar 2015 in Incisa

Buttata con poco criterio nel bel mmesso di una stagione calda sia sul piano nazionale che su quelli internazionale, la finale dei Tricolori Cadetti questa settimana, incoronerà i nuovi campioni italiani 2015. 

La prima finale dell’anno come sempre è un banco di prova importante per le novità introdotte nel PAAF, ed il 2015 porta con sé alcune criticità relative al sistema di qualificazione mediante Ranking List. Va riconosciuto che questo sistema, integrato con quello tradizionale delle qualificazioni regionali, sia ormai insostituibile e che introducendo un criterio di merito abbia ridimensionato di oltre duecento unità il numero dei finalisti under 18 (646 gli atleti iscritti, a fronte degli 873 dello scorso anno). Un punto debole non trascurabile riguarda invece il fatto che il punteggio della Ranking sia basato essenzialmente sull’attività dell’anno scorso poiché la possibilità di accumulare punti per il 2015 si è esaurita con la prima gara di Grand Prix 2015, il Trofeo Alpe Adria; se la cosa in teoria può funzionare, in verità stride il fatto che molti atleti lo scorso anno esordienti, siano finiti nelle prime posizioni delle Ranking Cadetti senza mai aver vinto un incontro nella nuova classe d’età e magari in una categoria di peso del tutto “nuova” rispetto a quella di partenza.

 

In barba a tutte le elucubrazioni in tema di Ranking, sul tatami del PalaPellicone saranno in cinque a difendere il titolo conquistato nel 2014: Manuel Lombardo e Giovanni Esposito, vincitori lo scorso anno dei 55 e dei 60 kg, quest’anno saranno in  gara nella categoria di peso successiva, Arianna Galliani, Michela Fiornini e Chiara Lisoni, vincitrici rispettivamente dei 40, 44 e 63 kg, tenteranno di confermare il tricolore.
 
Le categorie più numerose saranno tra i ragazzi i 60 e i 73 kg, rispettivamente con 84 e 78 atleti qualificati, tra le ragazze.
 
 i 57 e i 52 kg con 56 e 44 atlete in gara.
 
Domani sul tatami di Ostia i ragazzi a partire dalle 9.00, domenica le categorie femminili
 
 


 

 


Commenta con Facebook

commenti