Tour asiatico: l’Italia parte ai piedi del podio

Tour asiatico: l’Italia parte ai piedi del podio

Parte ai piedi del podio l’Italia impegnata nel tour asiatico: il Grand Prix di Quingdao chiude con i quinti posti di Elio Verde e Matteo Piras e la settima piazza di Enrico Parlati. Anche in terra cinese Elio ha infatti centrato il final block eliminando l’ungherese Zambori e il francese Mariac, fino alla battuta d’arresto con l’ostico koreano Limhwn Kim, che l’ha ingabbiato al [...]

Pubblicato da AC il 22 nov 2015 in Ciserano (BG)

Parte ai piedi del podio l’Italia impegnata nel tour asiatico: il Grand Prix di Quingdao chiude con i quinti posti di Elio Verde e Matteo Piras e la settima piazza di Enrico Parlati.

Anche in terra cinese Elio ha infatti centrato il final block eliminando l’ungherese Zambori e il francese Mariac, fino alla battuta d’arresto con l’ostico koreano Limhwn Kim, che l’ha ingabbiato al suolo. Nell’incontro di recupero è stata pronta la reazione del napoletano col georgiano Vazha Margvelashvili, in un incontro al cardiopalmo giocato in equilibrio fino alla zampata vincente di Elio. Finale ardua con il talento nipponico Kengo Takaichi, che ha messo in difficoltà l’azzurro, bloccandogli la strada per la medaglia a pochi secondi dalla fine del tempo regolamentare.

Quinta piazza anche per Matteo Piras: ad una settimana dal quinto posto agli europei under 23, il torinese si è confermato tra i top fighters: il torinese ha eliminato il francese Le Blouch e il cinese di Taipei Lien, prima di incappare anche lui nella morsa del giapponese Kengo Takaichi. Spuntato abilmente l’incontro di recupero con il tedesco Schneider è stato il koreano Limhwn Kim a costringerlo ai piedi del podio.

La settima piazza di Enrico Parlati vivacizza la lotta olimpica dei 73 kg: dopo due turni ben gestiti con il saudita Alharbi e il cinese Sun, il napoletano s’è dovuto inchinare al nipponico Soichi Hashimoto, poi vincitore della categoria, ma è stato il nord coreano Gwang Choi Kim a tagliargli definitivamente la strada ai ripescaggio.

La Cina è stata terreno difficile per Andrea RegisAntonio CianoWalter FacenteLuca ArdizioDomenico Di GuidaValentina Moscatt e Giulia Cantoni.

La prossima settimana il tour asiatico prosegue con il Grand Prix di Jeju: guidati dai coach Dario Romano e Francesco BruyereFabio BasileAntonio EspositoAndrea RegisVincenzo D’ArcoValentina MoscattOdette GiuffridaEdwige GwendGiulia Cantoni ed Elisa Marchiò.


Clicca qui per i risultati

 image


Commenta con Facebook

commenti