Giappone d’Oro con Takato Naohisa (60) e Tonaki Funa (48)

Giappone d’Oro con Takato Naohisa (60) e Tonaki Funa (48)

Il Giappone raccoglie il bottino pieno nella prima giornata del Campionato del Mondo di Budapest. Oro con Takato Naohisa (60) e Tonaki Funa (48).

Pubblicato da A. Cau il 28 ago 2017 in Iglesias

Prima giornata del Campionato del Mondo di Budapest 2017 che sorride al Giappone.
Entrambe le categorie oggi in gara -60 Kg e -48 Kg sono state vinte dal Giappone rispettivamente con Takato Naohisa e Tonaki Funa.
Per il Giappone anche una medaglia di bronzo con Ami Kondo.

Cat. -60 Kg
Takato Nahoisa conquista a Budapest il suo secondo titolo mondiale dopo quello conquistato a Rio de Janeiro nel 2013, e la sua terza medaglia mondiale dopo il bronzo di Chelyabinsk nel 2014.
Nella giornata odierna inizia il suo cammino sconfiggendo prima il marocchino Yassine Moudatis, poi il sud-coreano Seungbeom Jeon e l’uzbeko Mukhriddin Tilovov, accendo alle fase finale del pomeriggio. Nella semifinale incontra la sorpresa di giornata il ceco Pavel Petrikov che sconfigge per waza-ari. In finale sconfigge l’azero Orkhan Safarov (che salì sul terzo gradino del podio proprio con Takato a Rio de Janeiro 2013).
Medaglie di bronzo invece per il mongolo Boldbaatar Ganbat (che sconfigge Pavel Petrikov) e l’uzbeko Diyorbek Urozboev (che sconfigge il compagno di nazionale Mukhriddin Tilovov).
Per l’Italia Elios Manzi, dopo aver vinto il primo incontro con l’ungherese Csaba Szabo, deve abbandonare per infortunio contro il kazako Gusman Kyrgyzbayev.

Cat. -48 Kg
Tonaki Funa conquista a Budapest la sua prima medaglia mondiale.
Nella strada verso il titolo sconfigge l’azera Leyla Aliyeva, la brasiliana Stefannie Arissa Koyama e la testa di serie e una delle favorite la serba Milica Nikolic. Nella semifinale incontra la numero uno della categoria la kazaka Otgontsetseg Galbadrakh per waza-ari al golden score e in finale la mongola Urantsetseg Munkhbat.
Medaglie di bronzo per l’altra giapponese Ami Kondo (che sconfigge la serba Milica Nikolic) e la kazaka Otgontsetseg Galbadrakh (che sconfigge la russa Irina Dolgova).
Per l’Italia Francesca Milani, incontra subito al primo turno la n° 1 della WRL la kazaka Otgontsetseg Galbadrakh, ed esce al golden score per differenza di shido. La nostra atleta ha disputato un grande incontro mettendo in seria difficoltà l’atleta kazaka.

I PODI

Podi-Day1

Leggi anche:

BUDAPEST: GIORNATA SFORTUNATA PER L’ITALIA

Guida al Campionato del Mondo – Budapest 2017

 


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>