Tbilisi: Grand Prix per 10 azzurri!

Tbilisi: Grand Prix per 10 azzurri!

Al via tra poche ore il primo Grand Prix azzurro del 2014: saranno infatti in dieci gli italiani sul tatami di Tbilisi, per l’importante tappa dell’IJF World Tour che da venerdì a domenica si fermerà in terra georgiana. Centonovantadue atleti per ventiquattro nazioni, si contenderanno i preziosi punti in palio per la Ranking List Mondiale [...]

Pubblicato da AC il 21 mar 2014 in Monza

Al via tra poche ore il primo Grand Prix azzurro del 2014: saranno infatti in dieci gli italiani sul tatami di Tbilisi, per l’importante tappa dell’IJF World Tour che da venerdì a domenica si fermerà in terra georgiana.

Centonovantadue atleti per ventiquattro nazioni, si contenderanno i preziosi punti in palio per la Ranking List Mondiale a poco più di due mesi dall’apertura ufficiale del periodo di qualificazione olimpica.

Selezionati dalla direzione tecnica in base ai risultai agli ultimi Continental Open, a rappresentare l’Italia i quattro olimpionici di Londra 2012 Elio Verde (66 kg), Antonio Ciano (81 kg), Rosalba Forciniti (52 kg) ed Edwige Gwend (63 kg) insieme a Marco Maddaloni e Andrea Regis (73 kg), Giovanni Carollo (81 kg), Walter Facente (90 kg) Valeria Ferrari (70 kg) e Assunta Galeone (78 kg).

Nella prima giornata di gara Elio Verde inaugurerà il tatami di Tbilisi di fronte ad Armen Ghazaryan, classe 1995 stella nascente del judo armeno. Nella stessa categoria saranno leader l’ucraino Georgii Zantaraia (UKR), nello stesso quarto di poule dell’azzurro, insieme alle due medaglie europee Alim Gadanov (RUS) e Kamal Khan-Magomedov (RUS). Rosalba Forciniti affronterà già per l’ingresso in semifinale l’ucraina Oleksandra Starkova, nel 2011 vicecampionessa mondiale junior a Cape Town. Nella stessa categoria, pronte ad insidiare il cammino azzurro il bronzo mondiale Natalia Kuziutina (RUS).

Sabato, seconda giornata di gara, sarà la volta di Andrea Regis impegnato con l’armeno Davit Nikhogosyan e di Marco Maddaloni col padrone di casa Phridon Gigani, vicecampione europeo under 21 nel 2012 ed attuale campione nazionale assoluto in Georgia. Nella stessa categoria saranno impegnati il campione olimpico di Londra 2012 dei 66 kg Lasha Shavdatuashvili (GEO), il plurimedagliato olimpico Miklos Ungvari (HUN) ma anche il moldavo “prestato” agli Emirati Arabi Victor Scvortov (UAE), bronzo all’ultimo Grand Slam di Parigi. Giovanni Carollo se la vedrà con il vice-campione assoluto ucraino Ievgen Kataiev, mentre Antonio Ciano esordirà nel suo primo Grand Prix dopo Londra, con il georgiano Lasha Zuarabiani, già bronzo mondiale under 21 nel 2009; nella loro categoria il numero uno mondiale Avtandili Tchrikishvili (GEO) ma anche il potente statunitense Travis Stevens. Edwige Gwend avrà a che fare con la turkmena Maral Sultanova. Nella sua categoria la campionessa mondiale di Rio 2013, Yarden Gerbi (ISR) in compagni delle note Hannah Martin (USA) e Nina Milosevic (SLO).

Domenica, nella terza giornata di gara, Walter Facente incontrerà il turkmeno Kuvvat Nuryyev; a complicare la sua categoria ci penseranno i piccoli e grandi campioni di casa, a partire dal vice-campione mondiale Varlam Liparteliani con Zviad Gogotchuri, Paata Gviniashvili ed il campione mondiale junior Beka Gviniashvili; con loro anche Kirill Denisov (RUS), tre volte medagliato ai Campionati Mondiali. Valeria Ferrari, ne 70 kg, aprirà le danze con la giovanissima mongola Khulan Batbaatar; nella sua categoria le espertissime Lior Wildikan (ISR) e Ekaterina Denisenkova (RUS) ma anche la campionessa mondiale junior Barbara Matic (CRO). Infine Assunta Galeone si contenderà l’accesso in semifinale con l’esperta russa Alena Kachorovskaya; anche nella sua categoria numerose abitudinarie del podio dell’IJF World Tour: Anastasiya Dmitrieva (RUS), Victoriia Turks (UKR) e la vice-campionessa mondiale juniro Brigita Matic (CRO).

A Tbilisi con gli azzurri anche il DTN Raffaele Toniolo e gli allenatori Giuseppe Maddaloni, Dario Romano, con l’arbitro Gianluigi Pugnetti.

A partire dalle 10.00, le fasi eliminatorie, alle 17.00  le finali.


Clicca qui per la diretta streaming

 

Clicca qui per l’aggiornamento dei tabelloni

 

 


Commenta con Facebook

commenti