Superlativi gli azzurri: anche Alice Bellandi e Christian Parlati sul tetto del mondo U21

Superlativi gli azzurri: anche Alice Bellandi e Christian Parlati sul tetto del mondo U21

FOTO IJF

Pubblicato da Ennebi il 20 ott 2018 in Barcellona, ESP

Per gli atleti azzurri impegnati ai Campionati del Mondo Juniores si aggiungono altre due medaglie d’oro a quella conquistata da Manuel Lombardo nei 66 kg: Alice Bellandi nei 70 kg e Christian Parlati negli 81 kg dominano le rispettive categorie e si laureano campioni del mondo under 21. Un risultato senza precedenti che fa del Mondiale Juniores 2018 un primato assolto per gli atleti azzurri.

Christian Parlati disputa cinque incontri. Parte con l’atleta mongolo Puntsagtseren Ganbaatar che supera d’ippon; tocca poi all’olandese Jan Reijntjens, anche lui superado prima del limite del tempo regolamentare; ai quarti di finale arriva il terzo ippon di fila a discapito dell’atleta canadese Alexandre Arencibia; in semi finale, l’atleta campano affronta e supera il tajiko Dzhakhongir Madzhidov, nell’unico incontro finito ai punti; nella finalissima con il giapponese Hiromasa Kasahara arriva l’ippon che corona un sogno, la vetta del mondo. Christian non è nuovo a risultati importanti in ambito internazionale, si tratta infatti della sua seconda medaglia iridata dopo il bronzo dello scorso anno conquistato a Zagabria. Christian annovera anche due medaglie di bronzo ai campionati d’Europa under 21 a Maribor (2017) e Sofia (2018).

christian parlati

La campionessa d’Europa U21 in carica, Alice Bellandi, parte con l’atleta giapponese Nanami Asahi, che supera di waza-ari; la tedesca Alina Boehm è la sua prossima avversaria, superata anche lei per un punto; giunta in semi finale, l’atleta azzurra affronta la brasiliana Ellen Santana dove un waza-ari le assicura l’accesso alla finalissima; qui affronta l’atleta giapponese Ryo Shimmori superata con un o uchi gari da manuale. Per la pluri medaglietta agli Europei di classe, si tratta della prima medaglia iridata.

Nella stessa categoria vi era anche Martina Esposito sconfitta al primo turno proprio dalla giapponese Ryo Shimmori.

L’Italia conquista un provvisorio secondo posto nel medagliere per nazioni dominato dal Giappone, che detiene ben 4 medaglie d’oro, a cui si aggiungono 6 argenti e 5 bronzi. Alle spalle dell’Italia si piazza l’Azerbaijan con un oro ed un argento.

Nell’ultima giornata di gara individuale in programma quest’oggi, non vi sarà nessun atleta italiano.

Leggi anche: 

Manuel Lombardo fa il bis: sale anche sul tetto del mondo U21

Bilodid fa il bis dopo il mondiale senior: alle Bahamas si conferma regina dei 48 kg

Cat. 63 kg 

1. VERMEER, Sanne (NED)
2. OLSEN, Laerke (DEN)
3. URA, Asumi (JPN)                               
3. OBRADOVIC, Anja (SRB)                                                             
5. KROPSKA, Natalia (POL)                               
5. COROZO, Celinda (ECU)
7. OZBAS, Szofi (HUN)
7. ZACHOVA, Renata (CZE)

Cat. 70 kg

1. BELLANDI, Alice (ITA)                                 
2. SHIMMORI, Ryo (JPN)
3. DE VOOGD, Margit (NED)
3. LEBRETON, Candice (FRA)
5. VOS, Donja (NED)
5. SANTANA, Ellen (BRA)
7. BOEHM, Alina (GER)
7. PENNALVER, Melisa (CUB)

Cat. 81 kg

1. PARLATI, Christian (ITA)                               
2. KASAHARA, Hiromasa (JPN)                                
3. MAISURADZE, Luka (GEO)
3. ARENCIBIA, Alexandre (CAN)
5. MADZHIDOV, Dzhakhongir (TJK)                               
5. RAJKAI, Robert (HUN)
7. GRIGALASHVILI, Tato (GEO)
7. SCHIMIDT, Guilherme (BRA)

Cat. 90 kg

1. BEKAURI, Lasha (GEO)
2. MURAO, Sanshiro (JPN)                               
3. MASHIYAMA, Kosuke (JPN)
3. SISMANLAR, Mert (TUR)                               
5. PETERSILKA, Falk (GER)                               
5. BRASNJOVIC, Darko (SRB)                               
7. MILETIC, Toni (BIH)
7. SCHMIDT, Tim (GER)