Successo a Dalmine per Hiroshi Katanishi e Michele Monti per lo Stage dei Campioni

Successo a Dalmine per Hiroshi Katanishi e Michele Monti per lo Stage dei Campioni

L’evento ha visto la partecipazione per il secondo anno consecutivo di uno dei più apprezzati tecnici mondiali, il maestro Hiroshi Katanishi, giapponese della Tenri University, europeo di adozione. Gli estimatori del movimento tout court inoltre hanno potuto apprezzare il modo scientifico con cui il maestro approccia e domina forza ed equilibrio, maneggiando l’argomento “judo” come un libro aperto, frutto di anni di meticoloso lavoro sul tatami, reso accessibile grazie ad una rara capacità di trasmissione dei saperi. Accanto a Katanishi anche Michele Monti: un gradito ritorno il suo! Tra gli ospiti della manifestazione anche il nuovo vice presidente del judo lombardo, Cinzia Cavazzuti.

Pubblicato da BP - US il 22 feb 2017 in Bergamo

Si è chiusa a Dalmine nel fine settimana appena ultimato la due giorni di allenamenti con Hiroshi Katanishi e Michele Monti, undicesima edizione dello Stage dei Campioni, manifestazione organizzata dal Body Park Cus Bergamo, che ha aderito al protocollo della European Judo Union “Improve your club”.
L’evento ha visto la partecipazione per il secondo anno consecutivo di uno dei più apprezzati tecnici mondiali, il maestro Hiroshi Katanishi, giapponese della Tenri University, europeo di adozione visto che vive a Losanna. Folta la partecipazione dei tecnici e delle cinture nere, circa cinquanta, per le tre ore di lezione previste nella giornata di sabato. Il programma ha toccato i fondamentali tecnici, che Katanishi ribadisce siano la struttura portante di un judo bello e allo stesso tempo efficace.
Gli estimatori del movimento tout court inoltre hanno potuto apprezzare il modo scientifico con cui il maestro approccia e domina forza ed equilibrio, maneggiando l’argomento “judo” come un libro aperto. La grammatica ben declinata di Katanishi raccoglie anni di meticoloso lavoro sul tatami, reso accessibile grazie ad una rara capacità di trasmissione dei saperi. Accanto a Katanishi anche Michele Monti: un gradito ritorno il suo! L’ex capitano della nazionale, bronzo mondiale e olimpionico in due edizioni dei Giochi ha parlato dell’approccio alla gara e ha mostrato qualche passaggio al suolo oltre a raccontare con emozione i momenti che hanno contrassegnato nel bene e nel male – ma sempre in modo costruttivo – la sua carriera judoistica.
Nella giornata conclusiva tutte le fasce d’età hanno avuto il proprio spazio di allenamento a partire dalle 9 con gli esordienti A e B, per passare a cadetti, junior, senior e master con due sedute e per terminare con i bambini, fanciulli e ragazzi che hanno dato brio al pomeriggio orobico. Tra gli ospiti della manifestazione anche il nuovo vice presidente del judo lombardo, Cinzia Cavazzuti.
L’organizzazione ringrazia tutte le società, i tecnici e gli atleti che con la loro partecipazione hanno dato energia allo Stage dei Campioni. L’appuntamento è al prossimo anno!

 


Commenta con Facebook

commenti