Star e Pomilia: tricolori campani

Star e Pomilia: tricolori campani

Conferme tra i ragazzi e colpi di scena tra le ragazze: la seconda giornata dei tricolori a squadre di Lignano Sabbiadoro ha incoronato i quattro team campioni d’Italia della classe cadetta A1 e A2, con le squadre campane al vertice di entrambe le serie maggiori. A dominare la serie minore maschile ancora una volta il [...]

Pubblicato da AC il 28 set 2014 in Lignano SD

Conferme tra i ragazzi e colpi di scena tra le ragazze: la seconda giornata dei tricolori a squadre di Lignano Sabbiadoro ha incoronato i quattro team campioni d’Italia della classe cadetta A1 e A2, con le squadre campane al vertice di entrambe le serie maggiori.

A dominare la serie minore maschile ancora una volta il Kyu Shin Do Kai Parma che con la formazione più giovane ha ricalcato il percorso della squadra senior. Il team composto da Andrea Ingrassia, Andrea Spaggiari, Riccardo Bertoli, Denis Fornaciari, Enea Corradi, Roman Modvala, Riccardo Montagnini e il possente Alessandro Graziano in finale si è imposto si piemontesi dell’ASD Centro Cirié. Medaglie di bronzo al Kumiai Torino e ai lombardi del JC Capelletti.

Restano invece sul podio di A1 le stesse quattro squadre dello scorso anno ma con un cambio al vertice: i campfoto 4ioni d’Italia 2014 sono infatti i ragazzi del team scampiano dello Star Club con Angelo Lionti, Biagio D’Angelo, Mario Petrosino, Luigi Brudetti, Manuel Silvestro, Simone Rispo, Salvatore D’Arco e Gennaro Cangiano. L’avvincente finale coi corregionali della Nippon Napoli ha infiammato – anche un po’ troppo – il tatami e gli spalti di Lignano con la complicità di qualche svarione arbitrale. Aperte le danze a favore della Nippon con lo yuko di Rea su D’Angelo, è stato Mario Petrosino a riportare la bilancia in pari con l’o-uchi gari che ha tagliato la strada a Di Capua; il sorpasso è arrivato quindi con Brudetti nell’incontro-scontro con Esposito: con un waza-ari e uno yuko a testa alla fine del tempo regolamentare l’incontro è stato deciso al Golden Score dall’uchi-mata di Luigi. Di nuovo parità al quarto incontro con Cristian Parlati maestro di gaeshi su Rispo. Il combattuto incontro che ha opposto i “fratelli minori” Salvatore D’Arco e Pietro D’Alessandro è valso agli scampiani due yuko per assicurarsi il tricolore. Sul terzo gradino del podio l’ASD Polisportiva Besanese che si conferma per il quarto anno ed il CRS Akiyama Settimo.

La vera impresa della seconda giornata è stata infine quella delle giovanissime del Centro Sportivo Pomilia, capaci di scalare la serie A2 per combattere e vincere a fine giornata anche la serie maggiore. Il team campano composto da Martina Scisciola, Carla Maisto, Nadia Simeoli, Anna Maisto, Nicolle D’Isanto e Claudia Aquilino dopo tre egregi incontri ha superato le ragazze della Muggesana nella finale di A2 e si è fatta largo in A1 lasciandosi alle spalle le campionesse uscenti della ASD Mestre 2001. Nella finalissima con il Kumiai Torino le campane hanno dettato legge imponendosi per quatfoto 3tro vittorie a una riuscendo nell’impresa di bissare il tricolore. Il terzo gradino del podio di A2 è quindi andato a Yama Arashi Udine e KSDK Parma, bronzo in A1 Pro Recco e Mestre 2001 che si confermano per un altro anno sul podio.

A chiusura della due giorni del tricolore a squadre accanto alle conferme ai vertici di Akiyama e Fiamme Gialle nei senior, insieme al doppio oro della Pomilia merita una menzione speciale anche il team parmigiano del Kyu Shin Do Kai, unico in Italia a portare sul podio tutte le sue quattro squadre in gara.

La seconda combattutissima giornata di gara ha infine confermato le criticità riscontrate ieri con i senior: buona la formula a due serie benché sbilanciata sulla serie minore, contenutissima la partecipazione delle squadre del sud Italia, da comprendere la validità e lo sviluppo futuro delle Ranking List attualmente ignoto. Soprattutto da capire è la “vocazione” del Campionato italiano a squadre – o per Club? -, una manifestazione che sviluppata e valorizzata al punto giusto, avrebbe la possibilità di rivoluzionare l’immagine del judo in Italia.


Clicca qui per il commento della prima giornata

 

 

 

CAMPIONATI ITALIANI A SQUADRE 2014
Classifica A1 JU/SE Maschile
1. CRS Akiyama Settimo Torinese
2. Scuola Judo Ceracchini
3. Fiamme Gialle
3. Fiamme Oro

Classifica A2 JU/SE Maschile
1. KSDK Parma
2. Kodokan S. Angelo
3. CUS Siena
3. Budo Semmon Gakko

Classifica A1 JU/SE Femminile
1. Fiamme Gialle
2. CRS Akiyama Settimo Torinese
3. Isao Okano Club 97
3. Fiamme Oro

Classifica A2 JU/SE Femminile
1. Isao Okano Club 97
2. KSDK Parma
3. Yama Arashi Udine
3. Centro Sportivo Torino

Classifica A1 Cadetti Maschile
1. Star Judo Napoli
2. Nippon Napoli
3. ASD Polisportiva Besanese
3. CRS Akiyama Settimo Torinese

Classifica A2 Cadetti Maschile
1. KSDK Parma
2. ASD Centro Cirié
3. Kumiai Torino
3. JC Capelletti

Classifica A1 Cadetti femminile
1. CS Pomilia
2. Judo Kumiai
3. Pro Recco
3. Mestre 2001

Classifica A2 Cadetti femminile
1. CS Pomilia
2. US Muggesana
3. Yama Arashi Udine
3. KSDK Parma


Commenta con Facebook

commenti