Rio: l’Italia senza medaglie guarda avanti

  31/08/2013- Si chiude con tanta voglia di crescere e con lo sguardo rivolto al futuro anche la sesta e ultima giornata del mondiale 2013 di Rio De Janeiro. Oggi sul tatami anche Domenico di Guida fuori al secondo turno dopo una partenza niente male.   Al primo turno con il moldavo-arabo Ivan Remarenco, Mimmo ha ingaggiato un gran lavorio di [...]

Pubblicato da A.C il 12 set 2013 in Milano

 

31/08/2013- Si chiude con tanta voglia di crescere e con lo sguardo rivolto al futuro anche la sesta e ultima giornata del mondiale 2013 di Rio De Janeiro. Oggi sul tatami anche Domenico di Guida fuori al secondo turno dopo una partenza niente male.

 

Al primo turno con il moldavo-arabo Ivan Remarenco, Mimmo ha ingaggiato un gran lavorio di prese, accompagnate da frequenti attacchi e cambi di ritmo grazie ai quali sono fioccate le sanzioni: l’avversario è stato sempre un passo indietro, messo in difficoltà dal pressing del napoletano che si è aggiudicato l’incontro grazie a una sanzione di scarto sull’avversario. E’ stato invece purtroppo molto ostico il tunisino Ben Khaled, ben determinato a frenare il movimento di Mimmo con una presa di marmo: poca in vero la sua attività, rispetto ai ripetuti tentativi d’attacco del napoletano. Sono arrivate però le sanzioni per l’azzurro costretto ad adattarsi alla prese del tunisino che hanno costretto ad una posizione irregolare. Fino all’ultimo Mimmo non s’ è dato per vinto, cercando la strada dell’attacco e mettendo in difficoltà più volte l’avversario che nonostante tutto non ha prodotto un attacco buono in cinque minuti di incontro. Purtroppo sono state le tre sanzioni a tagliare la strada all’azzurro che ha tuttavia dimostrato di saper combattere.

 

La giornata di chiusura del mondiale 2013 ha incoronato l’immenso Teddy Riner campione mondiale per la sesta volta. E’ invece l’azero Elkhan Mammadov ad imporsi sui 100 kg; tra le donne è una campionessa olimpica a conquistare il titolo mondiale: si tratta della cubana Idalys Ortiz.

 

E’ un agguerrito Elkhan Mammadov ad aggiudicarsi i 100 kg, lasciando un po’ d’amaro all’olandese Henk Grol, per la terza volta medaglia d’argento mondiale: è stato un waza-ari in sode-tsurikomi-goshi a ad accompagnare sul primo gradino del podio di Rio l’azero. Medaglie di Bronzo al bronzo olimpico tedesco Dimitri Peters e al due volte campione del mondo junior, il ceco Lukas Krpàlek.

 

Teddy Riner ha come sempre sbaragliato la categoria dei supermassimi, ora senza strafare ora dando il consueto spettacolo: è un osae-komi a chiudere l’incontro di finale con il padrone di casa Rafael Silva. Medaglie di bronzo al campionissimo tedesco Andreas Toelzer che chiude a Rio la sua carriera, e al  tunisino Jaballah Faycar.

 

La cubana Idalys Ortiz si è guadagnata il titolo iridato dopo una gara ottimamente gestita coronata dalla finale con la padrona di casa Maria Suelen Altheman, proiettata con una zampata e quindi immobilizzata al suolo. Bronzi alla sudocoreana Jung Eun Lee e alla nipponicaMegumi Tachimoto, oggi al suo terzo bronzo mondiale.

 

E’ il Giappone ad aggiudicarsi la classifica generale del mondiale 2013 con ben sette medaglie (3 ori 1 argento 3 bronzo) ed altri sette atleti piazzamenti tra il quinto e il settimo posto; a seguire il Giappone la caparbia Francia, che con diciotto atleti in gara ha ottenuto a sua volta sette medaglie (2 2 3) e quattro piazzamenti; terzo gradino del podio a Cuba (2 0 0) che precede la nazionale di casa, vincitrice in vero di ben sei medaglie (1 3 2). Su 123 nazioni partecipanti al mondiale 23 hanno conquistato una medaglia che per 10 di queste è stata d’oro.

 

Domani la gara a squadre.

 

 

 

Clicca qui per i tabelloni

 

Clicca qui per la diretta streaming

 

 

 

 

 

Di seguito le classifiche della sesta giornata.

 

100 kg

1. Elkhan MAMMADOV (AZE)  

2. Henk GROL    (NED)   

3. Lukas KRPALEK (CZE)               

3. Dimitri PETERS (GER)

5. Soyib KURBANOV (UZB)        

5. Takashi ONO (JPN)   

7. Cyrille MARET (FRA) 

7. Ramziddin SAYIDOV  (UZB)

 

+100 kg

1. RINER Teddy (FRA)  

2. SILVA Rafael (BRA)  

3. Faicel JABALLAH (TUN)           

3. Andreas TOELZER (GER)         

5. Alexander MIKHAYLIN (RUS)               

5. Adam OKRUASHVILI (GEO)  

7. Oscar BRAYSON (CUB)            

7. Ryu SHICHINOHE (JPN)

 

+ 78 kg

1. Idalys ORTIZ  (CUB)   

2. Maria Suelen ALTHEMAN BRA)           

3. Jung Eun LEE (KOR)   

3. Megumi TACHIMOTO (JPN) 

5. Emilie ANDEOL FRA) 

5. Larisa CERIC   (BIH)   

7. Eunkyeong KIM (KOR)            

7. Jasmin KUELBS (GER)


Commenta con Facebook

commenti