Regis riapre la corsa per Rio

Regis riapre la corsa per Rio

Dopo due anni di rincorsa, la partita per Rio è più che aperta: temprati nel fuoco di un 2014 travagliato tra colpi bassi, rivoluzioni a metà e assurdi retromarcia, gli azzurrissimi del judo non hanno mancato al primo appuntamento del nuovo anno utile per la qualificazione olimpica. Lo scorso week-end, sono stati infatti in diciassette [...]

Pubblicato da AC il 19 gen 2015 in Monza

Dopo due anni di rincorsa, la partita per Rio è più che aperta: temprati nel fuoco di un 2014 travagliato tra colpi bassi, rivoluzioni a metà e assurdi retromarcia, gli azzurrissimi del judo non hanno mancato al primo appuntamento del nuovo anno utile per la qualificazione olimpica. Lo scorso week-end, sono stati infatti in diciassette a partecipare all’African Open di Tunisi, il primo dei tornei che preludono allo sprint finale che dal 31 maggio si farà “furioso”, fruttando il massimo in termini di punteggio per ottenere il lasciapassare per Rio.

Il migliore degli azzurri in gara è stato il torinese Andrea Regis, fermato soltanto dal waza-ari di Guillame Chaine nella finalissima. Ad insidiare il cammino di Andrea, ci hanno provato invano anche Jordan Amoros (FRA) fermato di ippon, David Ancor (CAN) superato di yuko ed il belga Sami Chouchi schiantato due volte per due waza-ari.  Nella stessa categoria, Marco Maddaloni, si è piazzato ai piedi del podio con due incontri vinti e due incontri persi. Quinta piazza anche per Maria Centracchio, all’esordio tra le senior di  caratura internazionale: tre vittorie e due sconfitte per la giovane molisana fermata solo dall’esperienza delle colleghe d’annata Receveaux (FRA) e Waechter (BEL). Quinta anche la triestina Elisa Marchiò.

Per i quattro azzurri quelli raccolti in Africa sono punti importanti ai fini delle Ranking List Olimpiche. Al 31 Dicembre 2014, gli italiani virtualmente qualificati a Rio 2016 sono infatti otto e mezzo: cinque le donne con Valentina Moscatt, Odette Giuffrida, Edwige Gwend, Assunta Galeone e Giulia Quintavalle come quota continentale, tre gli uomini con Antonio Ciano, Andrea Regis, Walter Facente e Marco Maddaloni che rientra tra i qualificati nella stessa categoria di Andrea. Alla fine dello scorso anno sono 21 gli uomini e 14 le donne con almeno un punto nella Ranking Olimpica, 52 gli azzurri che hanno partecipato ad almeno un torneo di qualificazione: Odette Giuffrida e Fabio Basile gli unici giovanissimi.

 

Clicca qui per i risultati

 


  1. Porcari Giuseppe says:

    Un grazie di cuore agli atleti azzurri che portano in alto, con le loro vittorie, il JUDO ITALIANO

Commenta con Facebook

commenti