Un quinto a Tashkent, tre argenti a Tampere

Un quinto a Tashkent, tre argenti a Tampere

Termina col quinto posto di Assunta Galeone la trasferta azzurra in terra uzbeca: partiti in quattordici per il primo Gand Prix “liberalizzato” della stagione, il bottino di Tashkent è di un oro, un quinto e un settimo posto e di un generale buon feeling col tatami che prelude positivamente ai prossimi appuntamenti di Glasgow, Lisbona [...]

Pubblicato da AC il 3 ott 2015 in Monza

Termina col quinto posto di Assunta Galeone la trasferta azzurra in terra uzbeca: partiti in quattordici per il primo Gand Prix “liberalizzato” della stagione, il bottino di Tashkent è di un oro, un quinto e un settimo posto e di un generale buon feeling col tatami che prelude positivamente ai prossimi appuntamenti di Glasgow, Lisbona e Parigi.

Oggi Assunta ha esordito bene con la francese Camara e con la tedesca Ziech, approdando in semifinale di fronte all’inglese Natalie Powell: due yuko a favore della britannica hanno costretto l’azzurra a disputare l’incontro per la medaglia di bronzo con l’altra inglese in gara, la vice campionessa olimpica di Londra Gemma Gibbons, che l’ha purtroppo costretta ai piedi del podio.

Fermati purtroppo al primo turno Vincenzo D’Arco, Luca Ardizio ed Elisa Marchiò.

Sul fronte finlandese gli azzurri impegnati nell’European Cup Senior di Tampere hanno invece guadagnato tre medaglie d’argento ed un quinto posto.

Nonostante la sua giovanissima età, Michela Fiorini, ha superato brillantemente la finlandese Kosonen, l’inglese Harvey, la padrona di casa Kaiponen, inchinandosi solo all’esperta spagnola Daine Cordero Gimenez; Fabiola Pidroni ha invece messo a sedere le due inglesi Gordon Brown e Scardone, ma in finale le è stato fatale uno yuko della norvegere Madelene Rubinstein che l’ha costretta al secondo gradino di un meritato podio. Daniel Lombardo ha calcato l’ennesimo podio nel circuito continentale senior superando il greco Papachristidis e l’estone Tsirkin fermandosi in finale di fornte al giovane russo Ilgiz Iskhakov. Quinto posto infine per Manuel Ghiringhelli, protagonista di una buona prestazione che l’ha visto surclassare il finlandese Ratilainen ed il belga Schildermans prima della battuta d’arresto col russo poi vincitore della gara Iskhakov; sfumata purtroppo la finale per il bronzo con il padrone di casa Koponen che l’ha superato di yuko rendendosi quindi inafferrabile.


Clicca qui per i risultati di Tashkent

Clicca qui per i risultati di Tampere

 

 


Commenta con Facebook

commenti