Prestigioso incarico per Felice Mariani

  28/04/2013   Felice Mariani è stato da poco nominato segretario generale aggiunto dell’osservatorio nazionale bullismo e doping. Con lui, l’altro segretario è Luca Massaccesi. Felice Mariani, classe 1954, è stato il primo italiano a vincere una medaglia olimpica nel judo. Lo fece a Montreal nel 1976. Il suo palmares è incredibile: 3 volte medaglia di [...]

Pubblicato da Ennebi il 10 set 2013 in Milano

 

28/04/2013

 

Felice Mariani è stato da poco nominato segretario generale aggiunto dell’osservatorio nazionale bullismo e doping. Con lui, l’altro segretario è Luca Massaccesi.

Felice Mariani, classe 1954, è stato il primo italiano a vincere una medaglia olimpica nel judo. Lo fece a Montreal nel 1976. Il suo palmares è incredibile: 3 volte medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo, per 3 volte consecutive Campione d’Europa,
 ha conquistato 3 medaglie d’oro e una di bronzo ai Campionati Mondiali Militari, già DT della Nazionale Maggiore di Judo nei quadrienni 2005-2008 e 2009-2012.

 

Ora il suo operato si concentra nell’attività di segretario dell’osservatorio, che annovera personaggi illustrissimi tra le proprie fila. Basti pensare al presidente onorario Gianni Gola, già presidente della federazione di atletica leggera (FIDAL), o alla portavoce nazionale Paola Ferrari, famosa conduttrice televisiva, e a personaggi celebri del mondo dello sport come Yuri ChechiAntonio RossiAlex ZanardiRoberto CammarelleClemene Russo tanto per fare dei nomi.

 

Lo scopo dell’osservatorio consiste nel riunire le forze di sportivi di fama internazionale, affermati professionisti e semplici rappresentanti della società civile, nei confronti di due piaghe moderne della collettività, sempre più diffuse in special modo tra i nostri giovani: Bullismo e Doping.

Uno scopo così nobile non poteva che ricevere il Patrocinio del CONI, del Comitato Italiano Paralimpico, a cui si sono aggiunti i patrocini del CONI Regionale Lazio e Provinciale Roma, di Roma Capitale, di molti Gruppi sportivi militari, tra cui le Fiamme Gialle di Roma, in cui Felice Mariani milita e di cui è direttore tecnico.

 

Felice Mariani si è subito messo al lavoro in questa sua nuova veste coinvolgendo gli atleti illustri del judo, da Giulia Quintavalle a Ylenia Scapin, da Roberto Meloni a Paolo Bianchessi, fino ad Alessandra Giungi e Rosalba Forciniti. Tra i testimonial di quest’iniziativa anche il nostro presidente della FIJLKAM, dott. Matteo Pellicone.

 

Sono numerosissimi gli appuntamenti in calendario per il nuovo segretario nazionale, Felice Mariani, che è convinto dell’importanza dei valori trasmessi tramite lo sport per combattere fenomeni come il bullismo e il doping: “Lo sport aiuta, fa aggregazione – asserisce Mariani - ti fa rapportare agli altri, ai coetanei e soprattutto ti dà regole di vita e ti insegna il rispetto. Se tutto questo venisse assimilato da bambini, sicuramente sarebbe più facile assumerlo come stile di vita. - Poi Mariani aggiunge - Bisogna aiutare i giovani a capire la pericolosità di certe azioni. Il modo migliore per farlo è ascoltarli, aprendo con loro un percorso di dialogo in cui la famiglia, la scuola e le istituzioni giocano un ruolo fondamentale.”

 

Un grande in bocca al lupo a Felice Mariani per quest’importante riconoscimento, che richiederà un lungo e impegnativo lavoro!

 

E, come cita anche il motto dell’osservatorio, ricordiamo che “il rispetto è vita!”

 

 


Commenta con Facebook

commenti