Pio Gaddi sull’articolo 7 dello Statuto FIJLKAM

Pio Gaddi sull’articolo 7 dello Statuto FIJLKAM

Continua il contributo alla discussione sullo statuto federale FIJLKAM da parte di una delle nostre leggende, il M. Pio Gaddi, VIII dan, gia’  Azzurro d’Italia, Maestro e Arbitro Benemerito, con ben 4 Olimpiadi alle spalle come referee (record italiano). Questa volta il M. Gaddi si sofferma sull’articolo 7 dello statuto FIJLKAM, “I Tesserati” e sulla [...]

Pubblicato da Pio Gaddi il 20 apr 2015 in Roma

Continua il contributo alla discussione sullo statuto federale FIJLKAM da parte di una delle nostre leggende, il M. Pio Gaddi, VIII dan, gia’  Azzurro d’Italia, Maestro e Arbitro Benemerito, con ben 4 Olimpiadi alle spalle come referee (record italiano). Questa volta il M. Gaddi si sofferma sull’articolo 7 dello statuto FIJLKAM, “I Tesserati” e sulla figura dei dirigenti sociali in paerticolare. Buona Lettura!

 

Cercherò di approfondire le considerazioni di Silvano Addamiani su questo articolo dello Statuto, che io vedo da un’altra angolazione.

L’anomalia delle Federazioni sportive formate da Società e non da persone, già rilevata nelle mie precedenti osservazioni, trova una ulteriore discrasia anche nell’articolo 7 dello Statuto: “I Tesserati”.

Infatti, quando si parla al punto 1) dell’articolo 7,  lettera e) di “Soci delle Società Sportive” a completare l’elenco dei possibili tesserati, si deduce che ci si riferisce a persone che non praticano le relative discipline federali, perché altrimenti sarebbero già comprese tra quelle presenti nelle categorie Atleti, Insegnanti Tecnici e Ufficiali di gara, anche perché altrimenti ci troveremmo di fronte ad un doppio tesseramento, quanto meno inopportuno o inspiegabile, non previsto nello Statuto.

Trattandosi quindi di persone estranee alle pratica di una disciplina federale, ne consegue che la loro presenza tra i Tesserati, e la loro “figura”, diviene automaticamente estranea al contesto federale, perché non praticano alcuna disciplina della FIJLKAM.

Né tra i Soci di una Società sportiva che pratica più discipline, è pensabile che la semplice qualifica di Socio non praticante alcuno sport, lo costringa a tesserarsi presso tutte le rispettive federazioni per il solo fatto di essere Socio di quel Club.

Perciò a quale titolo un semplice Socio dovrebbe tesserarsi con la Federazione se non pratica alcuna disciplina?

A quale titolo dovrebbe versare una quota di tesseramento alla federazione a cui aderisce la sua Società Sportiva, se non partecipa ad alcuna attività sportiva o  ne trae alcun beneficio o servizio ?

Quanto poi al tesseramento come Dirigente Sociale, lo Statuto non si esprime circa le condizioni e competenze richieste per rivestire questo incarico.

Sarebbe sufficiente che i candidati fossero tesserati almeno come atleta “non agonista” con anzianità minima di un biennio, e con un età superiore ai 25 anni. Requisiti  necessari per garantire almeno una conoscenza di base della disciplina praticata che consenta di svolgere, con un minimo di esperienza e competenza, il ruolo di “dirigente”.

Lo stesso dicasi per il Dirigente Federale con in più, considerata la carica di maggior prestigio e responsabilità, la condizione di aver svolto un incarico di Dirigente Sociale o nel suo Comitato Regionale per almeno un quadriennio (e non tesserato semplicemente alla Federazione per soli 24 mesi nell’ultimo decennio – vedi R.O. in merito), e con almeno un titolo di studio di Scuola Media Superiore, onde garantire quel minimo di preparazione e formazione, necessarie ed opportune, per ricoprire  le cariche centrali della federazione.

Viene da domandarsi: le vaghe e sintetiche norme statutarie dell’articolo 7 sono la conseguenza di una semplice superficialità e trascuratezza, o solo un mezzo per aumentare i tesserati alla federazione?

Ritengo che anche questo aspetto dello Statuto meriterebbe una riflessione più attenta e delle opportune precisazioni, che portino ad  una modifica migliorativa sul tema.

 

Statuto federale FIJLKAM – ultima versione aggiornata a dicembre 2014

Principi Fondamentali del CONI

 

Leggi anche:

L’ABC dello Statuto FIJLKAM 5

 

Pio Gaddi sull’instituzionalita’ dello statuto FIJLKAM

L’ABC dello Statuto FIJLKAM 4

L’ABC dello Statuto FIJLKAM 3

Pio Gaddi sullo statuto Federale

 

Su www.ipponstore.com trovi JudoGi, Abbigliamento, Materiale Didattico, Integratori e Prodotti Informatici.


  1. Roberto Tutino says:

    Oltre ai tesserati presvisti da “contesto federale” c’è di più.
    La Società Sportiva è un’associazione che svolge una funzione sociale. Composta, cioè, da cittadini che scelgono di aggregarsi avendo per motivo principale la partecipazione alla vita del sodalizio sportivo. Questa partecipazione può essere definita ‘culturale’ in senso lato e non si limita ai soli aspetti sportivo-agonistici.
    Nel nostro caso è la cultura che esprime – o dovrebbe essere espressa – dalle specialità FiJlkam.
    La partecipazione non è solo agonistica o sportiva, ma avviene anche attraverso altre forme. Un esempio, ma è solo UNA delle forme possibili, è quello dei genitori o dei soci accompagnatori.

    Un’associazione vive anche di altri eventi che vanno oltre il puro fatto agonistico-sportivo.
    Questo punto riguarda direttamente la Federazione e i suoi dirigenti. Infatti la crisi attuale deriva anche dall’incapacità a promuovere adeguatamente le AA. MM. come fatto culturale e formativo, non solo sportivo.
    Questa rinuncia – o, peggio, incapacità – priva i nostri sport-discipline di un importante mezzo di diffusione e li condanna a restare eternamente confinati tra gli sport minori. Mentre, al contrario, proprio la tradizione e la cultura delle quali sono portatori e della quale il grande pubblico ignora quasi tutto, potrebbe essere un formidabile veicolo promozionale.
    Roberto Tutino

Commenta con Facebook

commenti