Odette Giuffrida è Regina d’Europa

Odette Giuffrida è Regina d’Europa

E’ il sorriso di una ragazza umile e determinata quello che brilla sul gradino più alto del podio dei 52 kg: a Sarajevo, oggi Odette Giuffrida è campionessa Europea! Dopo un’ottima stagione che ha portato il caporale Giuffrida a sfidare le più quotate atlete al mondo della classe senior – spuntando anche un incontro quella che [...]

Pubblicato da AC il 21 set 2013 in Milano

eju-68333 (1)E’ il sorriso di una ragazza umile e determinata quello che brilla sul gradino più alto del podio dei 52 kg: a Sarajevo, oggi Odette Giuffrida è campionessa Europea! Dopo un’ottima stagione che ha portato il caporale Giuffrida a sfidare le più quotate atlete al mondo della classe senior – spuntando anche un incontro quella che sarebbe stata la campionessa mondiale, Maljinda Kelmendi – ad ottenere un quinto posto europeo tra le grandi e a disputare un discreto mondiale, nella giornata inaugurale dei Campionati Europei Under 21 è arrivato il risultato tanto atteso, frutto di sacrifici, estro e tanta determinazione.

 

Non nuova a questi risultati, la giovane romana fu campionessa europea nella classe cadetta a Capodistria 2009 e a Teplice 2010 e vicecampionessa mondiale nel 2009 a Budapest, e quindi bronzo agli europei under 23 nel 2011 e nel 2012.

 

Questa mattina Odette è partita a marce ingranate annullando la macedone Elena Maneva, la polacca Karolina Pienkowka e l’ucraina Mariya Skora nelle fasi eliminatorie. Nell’incontro di semifinale è stata la caparbia rumena Alexandra Florian a cercare invano di tagliarle la strada, cedendo quindi il passo all’azzurra per waza-ari. Giunta in finale con la talentuosa francese Julia Rosso, Odette non ha cambiato ritmo impostando l’incontro fin da subito a suo vantaggio; è arrivato su una combinazione di ochi-gari il primo yuko a cui sono seguiti rapidi attacchi e prosecuzioni al suolo che in poco hanno palesato la passività dell’avversaria. Odette ha galoppato nell’ultimo minuto con l’oro nelle gambe e con determinazione ha messo in gioco l’esperienza accumulata in questi anni per gestire con abilità l’incontro più importante: non è restato nulla da fare alla francese e l’indomita Odette si è aggiudicata il titolo europeo.

 

Sono due le medaglie sfumate in questa prima giornata con Fabio Basile nei 60 kg e con Daniela Raia, compagna di Odette nei 52 kg.

 

Superati con classe i primi tre incontri con l’ucraino Dmytro Atanov, con francese Yassin Dehibi e col russo Egor Mgdsian, Fabio Basile viene fermato dal potente ippon dell’azero Rashad Rafullayev – che si aggiudicherà poi il titolo europeo – nell’incontro di semifinale. Difficile per lui digerire la sconfitta, Fabio ha affrontato la finalina per il bronzo con lo spagnolo Francisco Garrigos travolto dalle emozioni: senza riuscire ad ingranare, l’estroso torinese ha lasciato una medaglia alla sua portata in balia delle sanzioni, fermandosi ai piedi del podio.

 

E’ partita alla grande anche Daniela Raia, eliminando in serie la croata Beata Guszak e la giovane ungherese Kitty Kovaks prima di inciampare nella russa Zarina Babinjan ai quarti di finale. Senza darsi per vinta Daniela ha anninetato l’israeliana Shira Hayat nell’incontro di recupero ma è stato fulmineo l’ippon dell’ostica rumena Alexandra Florian – sconfitta in semifinale da Odette – a privarla della medaglia.

 

Settima piazza per Matteo Piras nei 66 kg, protagonista di due buoni incontri col rumeno Marcel Cercea e col finlandese Njie Faie, prima di scontrarsi col greco Gerogios Azoidis che di lì a poco avrebbe vinto il titolo iridato. Fatale per il caparbio torinese, l’incontro di ripescaggio col serbo Ilja Ciganovic, che gli ha tagliato definitivamente la strada.

 

Giornata no per gli altri azzurri in gara oggi: nei 55 kg Graziano Piredda è uscito al secondo nturno dopo una buona partenza col lettone Ruslans Soha; purtroppo passo falso al primo turno perCarmine Di Loreto (60 kg) e Francesca Milani (48 kg).

 

Agodolce il commento del DT Raffaele Toniolo a fine giornata: “Quella di oggi è una grade soddisfazione per il titolo di Odette; per il resto qualche errore e la troppa voglia di far bene, hanno fatto in modo che la giornata di oggi non potesse andare meglio.”

 

Nella seconda giornata di gara, domani saranno sul tatami di Sarajevo Maria Centracchio Fabiola Roma (57 kg), Simona Abate Martina Greci (63 kg ), Valeria Ferrari (70 kg ), Antonio Esposito  (73 kg), Raffaele D’Alessandro (81 kg).

 

Maria, che parte al numero 8 tra le teste di serie,  se la vedrà con la spagnola Jaione Equisoain Zaragueta, Fabiola partirà invece con l’ostica russa Daria Mezhetskaia al quarto incontro del tabellone; al quinto incontro della categoria, Simona Abate sfiderà la tedesca Jenny Werner, mentre al terzo incontro della seconda poule Martina esordirà con la portoghese Ana Correia; Valeria, nuova nei 70 kg, avrà a che fare con l’ostica inglese Amy Livesey. Antonio e Raffaele, unici due uomini in gara in questa giornata, partiranno rispettivamente con il padrone di casa Ivan Stojak e l’azero Mammadali Mehdiyev.

 

A loro in bocca al lupo!

 

La diretta streaming degli Euro 2013

 

Clicca qui per i tabelloni online


Commenta con Facebook

commenti