Novità per l’attività internazionale cadetti

   29/03/2013- Trascorsi i tempi tecnici per il suo ri-insediamento, la Commissione Nazionale Attività Giovanile dei maestri Moraci, Di Toma e Piccirillo non tarda ulteriormente a portare un po’ di chiarezza circa l’attività internazionale under 18. Ebbene, il criterio di inclusione ai circuiti di Coppa Europa diviene più ampio: l’attività internazionale infatti non sarà più vincolata [...]

Pubblicato da A.C il 9 set 2013 in Roma

 

 29/03/2013- Trascorsi i tempi tecnici per il suo ri-insediamento, la Commissione Nazionale Attività Giovanile dei maestri Moraci, Di Toma e Piccirillo non tarda ulteriormente a portare un po’ di chiarezza circa l’attività internazionale under 18.
Ebbene, il criterio di inclusione ai circuiti di Coppa Europa diviene più ampio: l’attività internazionale infatti non sarà più vincolata alla categoria di peso in cui si sono accumulati i “tre punti” valevoli come criterio minimo di inclusione; questo provvedimento da un lato sopperisce in parte ai grossi limiti del sistema di Ranking List oggi vigente, dall’altro adotta una visione più idonea ai settori giovanili, in cui l’attenzione per le peculiarità di un soggetto in crescita non può venir meno. In accordo con la Direzione Tecnica maggiore, la stessa norma sarà in verità estesa a tutte le classi d’età.
La Commissione ha inoltre definito quali saranno le gare di Coppa Europa a cui parteciperanno le selezioni ufficiali, fermo restando la libera partecipazione di tutti gli atleti ad ognuna delle gare del circuito continentale sulla base dei criteri stabiliti. A Teplice (CZE) parteciperà dunque una squadra di nove azzurrini, selezionati in base ai risultati ottenuti nell’attività internazionale svolta fino ad oggi; saranno invece in 18 a partecipare alla Top Ranking di Berlino di maggio.
Definite infine anche le tappe del circuito di European Cup a cui sarà garantita la partecipazione di un Tecnico della CNAG: oltre a Zagabria, già disputata sotto l’occhio attento del maestro Sandro Piccirillo fresco di nomina, e ai due appuntamenti di Teplice e Berlino, la commissione “veglierà” con interesse anche sulla tappa portoghese (Coimbra, 13/14 aprile) e su quella polacca (Bielsko Biala, 18/19 maggio).
Resta libera la partecipazione anche alle altre gare del circuito, sotto la responsabilità dei tecnici sociali che dovranno conoscere ad attendere in modo scrupoloso alle prassi internazionali in materia di accrediti, sorteggi e regolamenti di gara.

 

Clicca qui per il testo della circolare 2/2013


Commenta con Facebook

commenti