Nell’Europ Cup U21 di Leibnitz, Lombardo, Esposito e Parlati d’oro. Miceli d’argento

Nell’Europ Cup U21 di Leibnitz, Lombardo, Esposito e Parlati d’oro. Miceli d’argento

Manuel Lombardo (66), Giovanni Esposito (73) e Christian Parlati (81) conquistano la medaglia d’oro a Leibnitz, mentre Mattia Miceli (66) chiude al secondo posto. L’Italia è quarta nel medagliere guidato dalla Germania, che conquista 14 medaglie.

Pubblicato da Ennebi il 3 giu 2018 in Barcelona, ESP

Si conclude l’European Cup U21 di Leibnitz, in Austria, dove l’Italia ben figura grazie a 3 medaglie d’oro ed 1 d’argento, concludendo la propria corsa ai piedi del podio del medagliere per nazioni, guidato dalla Germania che conquista 3 ori, 2 argenti e 9 bronzi.

Manuel Lombardo conquista la categoria al limite dei 66 kg con ben 6 incontri tutti chiusi per ippon. L’azzurro parte con il padrone di casa Samuel Gassner, fatto fuori in un minuto e mezzo; ci vogliono solo 14 secondi per mandare ai recuperi l’ungherese Bernat Mezei; Joeri Van Opstal dei Paesi Bassi è il terzo avversario per l’atleta piemontese, che mette KO a 5 secondi dalla fine dei tempi regolamentari; Manuel arriva ai quarti di finale dove affronta e supera il brasiliano Joao Silvera; la semifinale se l’aggiudica ai danni del bulgaro Mark Hristov; la finalissima per la medaglia d’oro è contro il connazionale Mattia Miceli, regalando ai colori verde, bianco e rosso due bellissime medaglie nei 66 kg.

Giovanni Esposito vince su tutti nei 73 kg. Anche Giovanni disputa 6 incontri ed anche lui affronta un austriaco al primo turno, Wojciech Kanik; il secondo turno con il moldavo Petru Pelivan si chiude al terzo minuto del golden score; in un minuto e 43 secondi, l’atleta azzurro spedisce ai recuperi il kazako Angsarbek Gainullin; i quarti di finale con il francese Hugo Metifiot si chiudono per un punto, mentre nella semi finale l’atleta campano torna ad imporsi d’ippon ai danni del kazako Zhanbolat Bagtbergenov; la finalissima con il belga Malik Abdul Umayev si chiude per ippon nel primo minuto del golden score.

Sono 5 gli incontri che disputa Christian Parlati che sbaraglia tutti negli 81 kg. Al primo turno supera di waza-ari l’estone Aslanbeg Magonekerimov; tre shido aggiudicati al canadese Luka Khatelishvili consentono all’azzurro di accedere al turno successivo; qui Christian affronta e supera l’israeliano Dilan Rechiate; 8 secondi: tanto dura la semi finale con il francese Eniel Caroly, mentre ci vogliono 2 minuti per imporsi sull’altro francese Paul Livolsi nell’incontro che aggiudica la medaglia d’oro.

Risultati Junior Cup Leibnitz 2018

 


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>