Nel week-end il World Masters 2017 di San Pietroburgo

Nel week-end il World Masters 2017 di San Pietroburgo

Nel week-end si concluderà la stagione 2017 dell’IJF World Tour con il World Masters di San Pietroburgo.
In questa gara i primi 16 judoka di ogni categoria sono invitati al grande evento di chiusura della stagione e lo spettacolo sarà assicurato.

Pubblicato da A. Cau il 14 dic 2017 in Iglesias

Nel week-end si concluderà la stagione 2017 dell’IJF World Tour con il World Masters di San Pietroburgo.
In questa gara i primi 16 judoka di ogni categoria sono invitati al grande evento di chiusura della stagione e lo spettacolo sarà assicurato.

Questa gara sarà molto importante anche dal punto di vista della WRL visto che il vincitore guadagnerà 1800 punti, il secondo classificato 1260 e il terzo 900, e questo potrebbe portare alcuni atleti a fare un bel balzo in avanti nelle rispettive classifiche.

In una gara di questo livello è difficilissimo fare dei pronostici.
Non mancheranno le assenze di rilievo tra tutte quella, già annunciata dopo il campionato del mondo Open, del francese Teddy Riner e quella del giapponese fresco vincitore del Grand Slam di Tokyo cat. -66 Kg Hifumi Abe.

In casa Italia avevamo 3 atleti qualificati per questo importante appuntamento: Matteo Marconcini (-81), Odette Giuffrida (-52) e Edwige Gwend (-63), ma per infortuni e scelte tecniche non saranno presenti.

La storia. Il World Masters nasce nel 2010 e la prima edizione si tenne a Suwon (Corea del Sud) con l’Italia vicinissima al podio con il quinto posto di Antonio Ciano (-81). La seconda edizione tenutasi a Baku non vede nessun italiano sul podio, ma nell’edizione del 2012 di Almaty (Turchia) è Elena Moretti (-52) a conquistare una medaglia di bronzo che le assicura poi anche un posto all’Olimpiade di Londra. Nella stessa edizione Francesco Bruyere (-81) ed Edwige Gwend (-63) si fermano ai piedi del podio.
Medaglia di legno che purtroppo la nostra Edwige si troverà ad indossare anche nelle edizioni del 2013 Tyumen (Russia) e del 2015 Rabat (Marocco). Rabat dove invece Odette Giuffrida (-52) conquista la medaglia di bronzo che replicherà anche nell’edizione del 2016 a Guadalajara (Messico).

 

Sabato 16
W: -48 kg, -52 kg, -57 kg,-63 kg
M: -60 kg, -66 kg, -73 kg
ore: 10.00 – Preliminari (su due tatami)
ore: 17.00 – Final block (su 2 tatami)

Domenica 17
W: -70 kg, -78 kg, +78 kg
M: -81 kg, -90 kg, -100 kg, +100 kg
ore: 10.00 – Preliminari (su due tatami)
ore: 17.00 – Final block (su 2 tatami)


Commenta con Facebook

commenti