Mondiali Veterani: Il primo oro all’Italia lo porta Francesco Degortes

Mondiali Veterani: Il primo oro all’Italia lo porta Francesco Degortes

Il 17 ottobre hanno preso il via i Campionati del Mondo Veterani. Nelle prime due giornate sono salite sul tatami rispettivamente le cat. M10-M6 e le cat. M1 e M3. L’Italia dopo due giornate ha raccolto 4 medaglie: 1 oro (Francesco Degortes), 2 argenti (Raimondo Degortes e Sergio Valli) 1 bronzo (Giovanni Battaglia).
L’oro di Francesco Degortes bissa il successo di Olbia 2017, mentre il fratello Raimondo (anche lui campione a Olbia) perde il remake della finale 2017, aggiudicandosi la medaglia d’argento

Pubblicato da Francesco Iannone il 19 ott 2018 in Bari

Cancun (Messico). Il 17 ottobre hanno preso il via i Campionati del Mondo Veterani. Nella prima giornata i primi a salire sul tatami messicano sono stati gli uomini della cat. M6-M10 e il livello si è subito dimostrato all’altezza della manifestazione.

Lo zoccolo duro del team Italia si è presentato come sempre agguerrito e le medaglie d’argento di Sergio Valli (M7 -gg Kg) e il bronzo di Giovanni Battaglia (M9 -66 Kg), hanno dimostrato le loro capacità vincendo 2 incontri ciascuno e portando a casa le meritate medaglie.

Gli altri italiani in gara sono stati meno fortunati: sfiorano il podio Franco Ghiringhelli (M6 -73kg) e Augusto Merli (M9 -73kg) chiudendo entrambi al quinto posto. Settimi Giovanni Lucatoni (M8 -73kg) e Andrea Ricaldone (M6 -100kg). Pietro Manca (M8 -66kg) ha invece vinto un incontro in un “round-robin” composto da 5 judoka. Dei risultati leggermente sotto la media a cui ci avevano abituati i leoni italiani in queste competizioni ma, come già anticipato, il livello era alto e una brutta giornata può capitare anche ai nostri Master. La fortuna poi è venuta un po’ a mancare: Ghiringhelli ha dovuto interrompere la sua corsa al podio a causa di uno strappo al pettorale mentre, una scelta arbitrale un po’ opinabile,  ha penalizzato la finale di Valli.

Ma è la seconda giornata che ha regalato all’Italia il primo oro della competizione: Francesco Degortes (M1 -60 kg) bissa il successo di Olbia 2017 sconfiggendo in finale il brasiliano Bruno Vieira, mentre il fratello gemello Raimondo (campione uscente della cat. M1 -66 Kg), sfiora anche lui il bis iridato, perdendo il remake della finale 2017 contro il giapponese Shintaro Uno.

Quelle di fratelli Degortes sono le uniche medaglie di giornate italiane. Sfiora podio piazzandosi al quinto posto Massimo Laurenzi nella cat. M3 -100 Kg, mentre Mattia Faletto (M1 -100 Kg) si piazza al settimo posto. Escono al primo turno l’altro atleta olbiese Pasqualino Deiana (M1 -73 Kg), Fabio Cioffi (M3 -66 Kg).