Lubijana: al via i mondiali under 21

Lubijana: al via i mondiali under 21

Poche ore all’ultimo mondiale del 2013 che da domani a domenica impegnerà 611 atleti in terra slovena a caccia dei sedici titoli iridati in palio per la categoria under 21.   Il mondiale che si aprirà domani ha concentrato nella Sports Hall Stozice di Lubijana i giovani talenti di 75 nazioni: è l’Europa, padrona di [...]

Pubblicato da AC il 22 ott 2013 in Monza

Poche ore all’ultimo mondiale del 2013 che da domani a domenica impegnerà 611 atleti in terra slovena a caccia dei sedici titoli iridati in palio per la categoria under 21.

 

Il mondiale che si aprirà domani ha concentrato nella Sports Hall Stozice di Lubijana i giovani talenti di 75 nazioni: è l’Europa, padrona di casa, il continente più rappresentato con 352 atleti per 42 paesi; 13 le nazioni provenienti dalla temibile Asia, altrettante dal continente Americano, 5  i paesi dell’Africa, 2 quelli dell’Oceania.

 

L’edizione sudafricana del 2011 vide il trionfo senza pari della squadra nipponica che si aggiudicò dodici medaglie d’oro e una di bronzo, seguita dalla Russia con nove medaglie di cui due d’oro e dalla Korea che guadagnò sette medaglie benché nessuna fosse d’oro; furono infatti Austria e Cuba ad aggiudicarsi i due titoli restanti.

 

Se non di replicare l’edizione precedente, la squadra nipponica tenterà comunque di espugnare anche Lubijana: basti pensare che fino ad ora il panorama mondiale del 2013 è stato largamente dominato dal Giappone, detentore del maggior numero di titoli mondiali e vincitore del maggior numero di medaglie sia tra i cadetti che tra i senior; furono infatti 11 medaglie le medaglie raccolte dalla squadra nipponica under 18 ai Mondiali di Miami (5 ori, 3 argenti, 3 bronzi) davanti ai colleghi di  Russia, Canada, Georgia e Francia, 7 quelle guadagnate ai Mondiali di Rio dalla nazionale senior ( 3 ori, 1 argento, 3 bronzi), davanti alle squadre di Francia, Cuba, Brasile e Mongolia.

 

A dare battaglia al “Giappone-piagliatutto”, in gara con diciannove atleti, non sono pochi i team giunti in Slovenia a pieni numeri: oltre agli sloveni padroni di casa, saranno in 20 anche i russi, i kazaki gli ucraini e gli statunitensi, 19 i canadesi, 18 francesi e brasiliani.

 

L’Italia si affaccia ad un mondiale junior per la prima volta col tridente di vertice Toniolo-Maddaloni-Romano alla testa di 16 atleti, che punta in alto dopo le due medaglie continentali con Odette Giuffirda e Valeria Ferrari. Il bottino azzurro dell’edizione 2011 fu di una medaglia d’argento con un super Mimmo Di Guida, secondo per un soffio al cubano Jose Aarmenteros.

 

A difendere il judo azzurro da domani saranno sul tatami Francesca Milani (48 kg), Odette Giuffrida e Daniela Raia (52 kg), Maria Centracchio (57 kg), Simona Abate e Chiara Carminucci (63 kg), Valeria Ferrari (70 kg), Angelo Pantano (55 kg), Fabio Basile e Carmine Di Loreto (60 kg), Matteo Piras (66 kg), Antonio Esposito (73 kg), Raffaele D’Alessandro e Daniele Sciabola (81 kg), Nicholas Mungai (90 kg), Nicolas Damico (100 kg). Rispetto a quanto annunciato, mancano all’appello Marta Rainero e Greta Poser, fermate in Italia per motivi di salute.

 

Domani dalle 10.00 le eliminatorie, dalle 17 il blocco finale.

 

Di seguito il programma delle quattro giornate di gara:

Mercoledì 23: 55, 60, 44 48 kg

Giovedì 24: 66, 73, 52, 57 kg

Venerdì 25: 81, 90, 63, 70 kg

Sabato 26: 100, 100, 78, +78 kg

 

Clicca qui per i sorteggi


Commenta con Facebook

commenti