Meloni re di Praga!! Emanuele Bruno si prende il bronzo

Meloni re di Praga!! Emanuele Bruno si prende il bronzo

Partenza col botto per la compagine azzurra sul tatami di Praga in occasione dell’European Open maschile. Le maggiori soddisfazioni arrivano dalla categoria dei 73 kg, dove Augusto Meloni conquista un meritato oro, mentre Emanuele Bruno finisce terzo. Medaglia di legno per Angelo Pantano nei 60 kg. Domani le categorie pesanti.

Pubblicato da F.Massardo il 3 mar 2018 in Masulain, Svizzera

Incredibile ma vero: dopo il primo giorno di gara dell’European Open di Praga, l’Italia è prima nel medagliere, sopra Francia e Giappone, con un oro di Augusto Meloni, un bronzo di Emanuele Bruno e un quinto posto di Angelo Pantano.

In attesa di sapere se domani gli azzurri saranno capaci di tenere la testa del medagliere, ecco la cronaca della gara.

60 kg

Il siciliano Angelo Pantano ha avuto la meglio in una pool tutt’altro che banale, superando in serie il francese Manquest, il ceco Vopat, lo spagnolo Gomis e l’ungherese Szabo. Dopo ave ceduto in semifinale all’esperto Limare, l’azzurro si è visto sottrarre la medaglia dal belga Schildermans.

Meno fortunata l’avventura di Andrea Carlino, che dopo aver superato il georgiano Kakhniashvili, è stato superato dal ceco Petrikov.

1- Vincent LIMARE (FRA)

2- Zhaksybek ZHENISBEK (KAZ)

3- Joran SCHILDERMANS (BEL); Pavel PETRIKOV (CZE)

66 kg

Unico rappresentante azzurro Carmine Di Loreto, che dopo due vittorie viene però fermato dal bielorusso Shershan.

A vincere è il campionissimo giapponese Naoisha Takato, per l’occasione “salito” nella categoria di peso superiore, ma evidentemente senza difficoltà. Argento per il georgiano Nagliashvili.

1- Naoisha TAKATO (JAP)

2- Tornike NAGLIASHVILI (GEO)

3- Kairat AGIBAYEV (KAZ); Dzmytri MINKOU (BLR)

73 kg

Proprio questa categoria ha dato luogo a ben due medaglie azzurre.

Netto il percorso di Augusto Meloni che sconfigge quattro avversari per guadagnare la propria pool; in semifinale l’azzurro supera il forte francese Chaine, mentre in finale un wazari di de ashi-barai gli vale la vittoria sull’ucraino Khomula.

Emanuele Bruno vince tre incontri prima di fermarsi di fronte al bielorusso Shoka, poi terzo. Recuperato, l’atleta azzurro supera l’austriaco Borchashvilli e soprattutto il francese Chaine, conquistando il bronzo.

Meno lunga la gara di René Villanello, fermato nei turni preliminari dallo stesso Chaine, che ha curiosamente affrontato oggi tutti e tre gli azzurri in gara.

1- Augusto MELONI (ITA)

2- Artem KHOBULA (UKR)

3- Emanuele BRUNO (ITA); Vadzim SHOKA (BLR)


Commenta con Facebook

commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>