Salsomaggiore: Melegari man of the day!

Salsomaggiore: Melegari man of the day!

Appena vent’anni e tanta classe da vendere: è Gabriele Melegari l’uomo-partita nella prima giornata dei tricolori universitari di Salsomaggiore Terme. Al suo secondo titolo universitario, dopo il successo dello scorso anno a Milano, Gabriele negli scorsi mesi si è anche piazzato sul podio assoluto conquistando la medaglia di bronzo nei 73 kg. Nella giornata di [...]

Pubblicato da AC & Bonfy il 24 mag 2015 in Salsomaggiore Terme

Appena vent’anni e tanta classe da vendere: è Gabriele Melegari l’uomo-partita nella prima giornata dei tricolori universitari di Salsomaggiore Terme. Al suo secondo titolo universitario, dopo il successo dello scorso anno a Milano, Gabriele negli scorsi mesi si è anche piazzato sul podio assoluto conquistando la medaglia di bronzo nei 73 kg. Nella giornata di ieri, il portabandiera del “casalingo” CUS Parma ha interpretato un’ottima gara vincendo tutti i suoi incontri con la qualità di un judoka di razza. Italiajudo ha incontrato la stellina parmigiana a bordo tatami.


Ciao Gabriele! Questo successo arriva quasi alla fine di una stagione carica di soddisfazioni: come la commenti? 
E’ stata una stagione senz’altro impegnativa in cui la maggiore soddisfazione è arrivata agli Assoluti di Asti: ho preparato quella gara al meglio e sono riuscito a finalizzarla battendo atleti forti…la medaglia é stata una soddisfazione importante, anche se mancavano i titolari per confrontarmi al massimo!
Venendo alla vita universitaria: cosa studi e come riesci a conciliare studio e sport?
Studio Biologia ed è complicato conciliare l’università con gli allenamenti: se si vuole fare bene  l’università ed avere risultati nel judo bisogna fare grossi sacrifici…quando poi si riesce a vincere si ha un ritorno positivo: mi piace essere di riferimento per i ragazzini della mia palestra!

image

Cosa pensi della carriera di alcuni campioni come Ole Bishof e Urska Zolnir che si sono laureati ed hanno conquistato le competizioni più importanti al mondo?
Sono degli ottimi punti di riferimento: solo in Italia le due possibilità si escludono l’una con l’altra…avere spazi e prospettive che vanno oltre il judo anche quando si combatte ad altissimo livello non può che essere uno stimolo positivo. All’estero esistono sistemi completamente diversi dal nostro e gli atleti sono riconosciuti e sostenuti anche dall’ambiente scolastico ed universitario.
Nel tuo futuro c’è il judo o l’università?
Il cervello dice università,  il cuore dice judo!
Quali sono i tuoi prossimi obiettivi e quale un possibile sogno?
Sono arrivato qui da un infortunio importate ed ora il mio obbiettivo è riprendermi al massimo…è vero che scendendo da questo tatami un sogno innegabile è quello di partecipare alle Universiadi ma sono consapevole che non ci sono solo io nonostante i miei due titoli ai CNU e il bronzo assoluto.



  1. pietro mellone says:

    Complimenti a te Melegari ed a tutti gli atleti studenti che hanno anche solo partecipato. Studiare e riuscire ad allenarsi ed essere lì a combattere e’ già una vittoria. Per quanto dici nell’ultima domanda della simpatica e dovuta intervista di ITALIAJUDO,certo che dovresti essere tu il candidato a partecipare alle Universiadi,non di certo qualche INFILTRATO che l’Universita’ non sa neanche dove sia! Congratulazioni ancora.Bravi tutti.

Commenta con Facebook

commenti