Martelloni e Graziano in bronzo

Martelloni e Graziano in bronzo

Con due medaglie di bronzo si tinge d’azzurro la trasferta dei giovanissimi in Costa Azzurra: sono Mattia Martelloni nei leggerissimi ed Alessandro Graziano nei supermassimi a conquistare un podio prestigioso. Buona anche la prestazione di Simone Castagnola, settimo classificato.  “E’ stata una gara di alto livello” ha dichiarato il maestro Nicola Moraci alla guida della [...]

Pubblicato da AC il 2 feb 2014 in Monza

Con due medaglie di bronzo si tinge d’azzurro la trasferta dei giovanissimi in Costa Azzurra: sono Mattia Martelloni nei leggerissimi ed Alessandro Graziano nei supermassimi a conquistare un podio prestigioso. Buona anche la prestazione di Simone Castagnola, settimo classificato.

 “E’ stata una gara di alto livello” ha dichiarato il maestro Nicola Moraci alla guida della delegazione italiana. “I nostri diciannove italiani, oltre che con i francesi si sono confrontatati con atleti provenienti da Germania Svizzera Spagna. Il confronto è stato all’altezza nelle categorie maschili, più ardua invece è stata la gara femminile. LE due medaglie di ieri vengono dalle due categorie estreme: ottima la prestazione di Mattia Martelloni che meritava l’oro  nei quattro incontri vinti ha dimostrato un intelligenza tattica fuori da comune; poteva anche andare meglio per Alessandro Graziano che si è dovuto accontentare del bronzo dopo tre incontri rapidissimi vinti per ippon. Buona anche la condotta di Simone Castagnola, settimo classificato con cinque ed anche di Matteo Rasini e Francesco Paladini, purtroppo condizionato da un lieve infortunio al piede. Nel complesso questa trasferta è servita  a tutti per fare esperienza anche perché i ragazzi hanno potuto rendersi conto delle lacune sulle quali dovranno lavorare prima di intraprendere il circuito europeo. Peccato non aver partecipato come Nazionale.”

“Ottima gara per Alessando e Mattia” conferma Laura di Toma “Si sono visti buoni incontri anche dagli altri che però non hanno finalizzato. Da notare che nella maggior parte dei casi i nostri hanno perso a terra: è un punto debole sul quale è necessario lavorare con attenzione se si vuole essere competitivi a livello internazionale. Per quanto riguarda la gara nel suo complesso ho notato molta meno formalità che in occasioni simili in Italia; anche le nuove regole arbitrali non sono ancora state messe in pratica, a quanto pare per permettere agli arbitri di prendere maggiore familiarità con i regolamenti.”


  1. antonio says:

    la pool 81/90/+90 dove si possono trovare ?

Commenta con Facebook

commenti