Marius Vizer rieletto Presidente della IJF

Marius Vizer rieletto Presidente della IJF

Marius Vizer, è stato rieletto per acclamazione a Presidente della IJF per il quadriennio 2017-2021, carica che ricopre dal 2007.

Pubblicato da A. Cau il 25 ago 2017 in Iglesias

E’ di qualche ora fa la notizia della rielezione per acclamazione da parte dell’IJF Ordinary Congress in svolgimento a Budapest, di Marius Vizer alla carica di Presidente della IJF – International Judo Federation anche per il quadriennio 2017-2021.

Marius Vizer, che dal 2000 al 2007 ha ricoperto la carica di Presidente della EJU – European Judo Union, anno in cui è stato eletto Presidente della IJF.

Vizer è sicuramente il Presidente che ha più rivoluzionato il Judo Mondiale, tanto a livello mediatico quanto sportivo.
Sotto la sua Presidenza si è assistito, dopo i Giochi Olimpici di Pechino 2008, alla introduzione della World Ranking List ed l’IJF World Tour (un Tour con molte analogie con l’ATP World Tour del Tennis), con tornei in giro per il mondo con assegnazione di punti per delineare le classifiche della WRL.
E’ stato introdotto il World Judo Day, grande giornata di aggregazione, sulla base dei principi fondamentali del judo, di tutti i praticanti il Judo nel mondo.
Anche a livello regolamentare dal 2009 si sono susseguite 2 importanti modifiche volte a riportare sul tatami il judo tradizionale, accentuando nello stesso tempo la spettacolarizzazione.

Nella giornata odierna, a margine della sua elezione, il Presidente Vizer ha annunciato la stipula di un accordo di collaborazione tra la IJF e la CNN. Questo accordo porterà alla nascita di un nuovo show di 30 minuti, “Judo World” che verrà trasmesso da Settembre.
Inoltre un micro sito dedicato al Judo è disponibile sul sito della CNN e la stessa emittente coprirà tramite i suoi canali digitali i Mondiali di Budapest 2017.

Tramite una mozione approvata all’unanimità il Presidente ha poi proposto i nuovi membri per l’IJF Executive Committee:

Mr. Rovnag Abdullayev, Presidente della Federazione Judo dell’Azerbaijan Judo, CEO di SOCAR diviene IJF Development Manager.
Dr. Lisa Allan, che ha ricoperto la carica di Judo Manager ai Giochi Olimpici di London 2012, va a ricoprire il ruolo di IJF Competition Manager.
Mr. Oscar Cassinerio diviene IJF Development Director per la Federazione Pan America e Mr. Siteny Randrianasoloniaiko diviene IJF Development Director.

Tra le altre decisioni prese dall’IJF Ordinary Congress troviamo la parificazione tra uomini e donne per il numero di atleti qualificati direttamente in base alla WRL all’Olimpiade di Tokyo 2020.
Saranno i primi 18 uomini e le prime 18 donne ad accedere direttamente all’Olimpiade, la quota continentale sarà di 50 uomini e 50 donne e saranno assegnate 20 wild-card senza distinzione di genere.
La qualificazione per i Giochi Olimpici scatterà il 25 Maggio 2018 in occasione del Gran Prix della Cina a Hohhot e si concluderà il 10 Maggio 2020 in Azerbaijan in occasione del Grand Slam di Baku.

Le Olimpiadi di Rio 2016 hanno poi segnato 3 nuovi recordo:
1) 136 nazioni partecipanti;
2) 26 nazioni hanno conquistato una medaglia
3) 41 nazioni differenti hanno raggiunto i quarti di finale

Si deve alla Presidenza di Marius Vizer l’introduzione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 della gara a squadre mista, già sperimentata con successo agli ultimi Campionati del Mondo Cadetti svolti in Cile e prossima alla sperimentazione anche a livello senior ai Campionati del Mondo di Budapest 2017.

Il congresso ha poi assegnato per il periodo 2017-2019 il World Judo Masters a San Pietroburgo, e introdotto 4 nuovi Grand Prix: Cancun, The Hague, Casablanca, Tunisi.


  1. pierattilio maino says:

    Bom dia meus amigos, grande onore al Pres. M. Vizer per la stragrande visione che sta portando il Judo mondiale alla attenzione internazionale (CNN!!!) con relativi sponsor e quant’altro.
    Aqui no Brasil il nostro ex. Pres. Paulo Wanderley. T.si era messo in moto giá in tempi remoti: sponsor che potete osservare sui busti degli atleti brasiliani: “bradesco, infroaereo, sadia, skania, petrobras…” potete cliccare su qualsiasi nome di atleta della selçãco brasileira e vi appare il busto intero con todos os patrocinador.. quando nel lontanissimo inizio anni 90 presi in gestione il calendario del Com. Reg. Lombardo nel bellissimo e nuovissimo PalaGorle a costo de “banana” come dicono in Brasil, messi a mia disposizione sponsor per premi (mountain bike, libri,ecc.)
    Nessuno mi diede la giusta riconoscenza!!! Ero diponibile in quanto iscritto all’ Albo dei Giornalisti della Lomdardia (elenco Pubblicisti) a far pubblicare i vari risultati su quotidiani locali e nazionali…nada de nada…Pubblicavo su “Il GiornO” di domenica mattina il resoconto del “Sankaku” con risultati fino alle 10 di sera, gli stranieri ne andavano pazzi, essendo io ad orgnanizzare la vendita nell’ ingresso dell’ Italcementi di mattino presto e depois????nada de nada, solo un mafioso uso della cronaca locale a vantaggio dei soliti noti e a svantaggio di coloro (il sottoscritto) che non si erano piegati al pagamento della pubbblicitá sul settimasnale “sportivo locale” pierattilio maino brasil

Commenta con Facebook

commenti