Marconcini oro, Loporchio bronzo a Praga. Donne male in Polonia

Marconcini oro, Loporchio bronzo a Praga. Donne male in Polonia

Il week-and appena trascorso ha visto impegnati i nostri atleti seniores a Praga e a Varsavia rispettivamente per uomini e donne. L’Italia torna a casa con un oro e un bronzo da parte di Matteo Marconcini e Giuliano Loporchio, a cui si aggiunge il settimo posto di Giovanni Carollo. L’Italia maschile chiude così al secondo [...]

Pubblicato da Ennebi il 29 feb 2016 in Galway, IRL

Il week-and appena trascorso ha visto impegnati i nostri atleti seniores a Praga e a Varsavia rispettivamente per uomini e donne. L’Italia torna a casa con un oro e un bronzo da parte di Matteo Marconcini e Giuliano Loporchio, a cui si aggiunge il settimo posto di Giovanni Carollo. L’Italia maschile chiude così al secondo posto del medagliere per nazioni alle spalle della Repubblica Ceca, due ori, un argento, un bronzo, e a pari merito con l’Azerbaijan, che come noi ha conquistato una medaglia d’oro, una di bronzo ed un settimo posto. Alle nostre spalle a pari merito si posizionano Grecia, Romania e Slovenia, tutte con un oro conquistato.  Le tre donne impegnate in Polonia sono state meno fortunate: la migliore piazza l’ottiene Anna Righetti, che disputa quattro incontri conquistando la settima posizione nei 57 kg.

Matteo Marconcini dimostra di essere tornato alle competizioni in gran forma. La sua categoria al limite degli 81 kg vedeva a Praga 47 judoka contendersi il torneo di European Open. Matteo supera al primo turno eliminatorio l’atleta polacco Stepien per ippon conseguito a 10 secondi dalla fine dei 5 minuti regolamentari. Al secondo turno eliminatorio è un wazari a discapito dell’atleta lituano Diburys a decretare l’accesso agli ottavi di finale. Il terzo turno viene deciso dalle sanzioni: questa volta è l’atleta israeliano Chen a rimetterci. Ai quarti di finale Matteo deve vedersela con il mongolo Myamsuren: ancora una volta Matteo riesce ad imporsi prima del termine del tempo regolamentare. Il francese Collin è l’avversario da battere in semifinale e Matteo lo supera senza problemi ancora una volta grazie ad un ippon al minuto 2:21. L’incontro di finale con il ceco Musil è molto combattuto, Matteo s’impone per un wazari contro uno yuko.

Giuliano Loporchio disputa cinque incontri nella categoria al limite dei 100 kg. Al primo turno Giuliano supera l’atleta del Tagikistan Saidov e lo fa in 42 secondi. Bastano 43 secondi invece per far fuori il rumeno Radu. È ancora un ippon ad aggiudicare la vittoria e il conseguente accesso in semifinale contro il georgiano Mskhaladze. Giuliano si ferma di fronte al talentuoso colosso ceco Krpalek, campione del mondo nel 2014, numero 3 al mondo. La finale per il bronzo vede Giuliano contrapporsi all’atleta uzbeco Sayidov, contro il quale si impone grazie a tre sanzioni.

Gli altri atleti in gara erano Giulia Cantoni, Elisa Marchiò, Diego Cressi, Salvatore Mingoia, Marco Maddaloni, Augusto Meloni, Massimiliano Carollo, Nicholas Mungai, Vincenzo D’Arco.


Commenta con Facebook

commenti