L’IJF riconosce il 10˚ Dan al maestro Franco Capelletti

L’IJF riconosce il 10˚ Dan al maestro Franco Capelletti

Sarà il presidente dell’International Judo Federation (IJF) in persona, Mariuz Vizer, a conferire il 10˚ Dan a Capelletti in occasione della cerimonia di gala prevista la sera del 27 agosto 2017 a Budapest. Secondo le indiscrezioni raccolte da Italiajudo, il conferimento del 10˚ Dan arriva su proposta dell’IJF, in riferimento alla quale sia l’European Judo Union (EJU) che la FIJLKAM hanno espresso un parere favorevole.

Pubblicato da Ennebi il 3 lug 2017 in Monaco, GER

Durante i campionati del mondo di Budapest in programma a cavallo tra agosto e settembre, verrà ufficializzato il conferimento del 10˚ Dan al Maestro Franco Capelletti. Sarà il presidente dell’International Judo Federation (IJF) in persona, Mariuz Vizer, a conferire il 10˚ Dan a Capelletti in occasione della cerimonia di gala prevista la sera del 27 agosto 2017 a Budapest. Secondo le indiscrezioni raccolte da Italiajudo, il conferimento del 10˚ Dan arriva su proposta dell’IJF, in riferimento alla quale sia l’European Judo Union (EJU) che la FIJLKAM hanno espresso un parere favorevole.

Il Maestro Capelletti negli ultimi anni è stato al centro di molte polemiche, ora “imputato” da alcuni, ora “osannato” da altri. Classe 1938, nato nella provincia di Brescia, è l’unico in Italia ad avere ricevuto il 9˚ Dan. Assieme ad Ezio Gamba, è l’unico italiano ad essere stato inserito dall’IJF nella Hall of Fame.

Nel 1975, il Maestro Franco Capelletti entra nello staff della nazionale come direttore tecnico, ruolo che ricoprirà fino al 1988 e dal 2004 al 2008. E’ stato consulente dell’imperatore Matteo Pellicone, poi Consigliere Federale e infine vicepresidente Federale. Dal 1994 fino al 2016 ricopre ininterrottamente cariche di rilievo nell’European Judo Union (EJU): dapprima aiuto direttore sportivo, poi direttore sportivo, poi ancora capo della direzione sportiva e infine vice presidente. Successivamente entra nell’IJF come membro della Commissione Educazione e Coaching. Nel 2014 è lui a volere in Italia l’attuale direttore tecnico della nazionale italiana di judo, il M. Kiyoshi Murakami, che era stato già segretario generale della All Japan Judo Federation fino al 2013.

Alle elezioni nazionali della FIJLKAM di dicembre 2016, il maestro Capelletti non viene clamorosamente rieletto quale consigliere federale e poche settimane dopo non viene confermato alla vice presidenza dell’European Judo Union. A sostiturlo viene chiamata la britannica Jane Bridge-Charlot. A Capelletti viene comunque conferito lo stato di Membro Onorario dell’EJU, che gli consente di “schierarsi” al fianco di personaggi di primissimo piano, come il presidente russo Vladimir Putin e il presidente dell’IJF Mariuz Vizer.

Ad inizio di quest’anno, il Consiglio Federale di settore della FIJLKAM lo nomina responsabile dei rapporti internazionali.

Al di là della satira (per che ne conservi ricordo) Italiajudo si congratula per il prestigioso riconoscimento con il M. Franco Capelletti nella speranza che tale onorificenza sia utilizzata per mettere il turbo alla crescita del movimento jodoistico italiano.

IL GRADE APPLICATION FORM DELL`IJF PER IL RICONOSCIMENTO DEL 10˚ DAN A CAPELLETTI


  1. Claudio Zanesco says:

    Mi giunge notizia che il M. Cappelletti ha mal interpretato un post su FaceBook pubblicato dal sottoscritto a commento di una osservazione di un maestro di Judo esterno alla federazione, nel mio post affermavo che le rimostranze di questo maestro di judo sul 10 dan concesso dalla IJF non era opinabile da un esterno alla IJF stessa ma che al contrario la IJF aveva diritto di nominare 10 dan chi riteneva più opportuno. Forse il commento non era chiaro, vorrei esprimere al M. Cappelletti, con cui dal 1979 mi lega una amicizia e conoscenza a volte molto contrastante, la mia completa estraneità al considerare negativa la sua nomina, anzi in questo caso la ritengo pienamente meritata. Cordialmente Zanesco Claudio

  2. Claudio Zanesco says:

    Mi giunge notizia che il M. Cappelletti sostiene di essere sorpreso da un mio commento su un social relativamente al suo 10° dan. Quel commento fatto a margine di una considerazione tecnica di un Maestro di judo sulla promozione concessa, rispondeva al suddetto maestro con un parere personale, ovvero che la IJF poteva e doveva dare i gradi a chi riteneva più opportuno, e chi è fuori da questa organizzazione , sempre a mio parere, non ha titolo per considerare la promozione non consona ai canoni del judo. Ammetto di aver avuto alcune volte dei disguidi con il Maestro Cappelletti, ma sicuramente non sono in grado ne in potere di criticare o valutare una scelta di un organismo Internazionale come la IJF. Ritengo il 10° dan opportuno a completamento di una carriera judoistico sportiva che per ora non ha eguali in Italia, ribadisco i miei sinceri complimenti al maestro Franco Cappelletti, spero che delle frasi su un social non siano considerate importanti o determinanti per valutare le persone nella loro vita jusoistica e non. Cordialmente Zanesco Claudio

Commenta con Facebook

commenti