Libera-mente con Marco Bottinelli

Libera-mente con Marco Bottinelli

Sicuramente il momento é cruciale il rinnovamento già espresso nella nuova dirigenza tecnica (Toniolo, Maddaloni,e i tanti nuovi collaboratori Tecnici) ora ha l’opportunità quasi inaspettata di espandersi nella componente Dirigenziale, rinnovandola ma sopratutto RINGIOVANENDOLA, perché a mio giudizio questo é il punto cruciale: non abbiamo più bisogno di pacata saggezza ma di nuova PULSANTE ENERGIA, [...]

Pubblicato da Marco Bottinelli il 6 dic 2013 in

Sicuramente il momento é cruciale il rinnovamento già espresso nella nuova dirigenza tecnica (Toniolo, Maddaloni,e i tanti nuovi collaboratori Tecnici) ora ha l’opportunità quasi inaspettata di espandersi nella componente Dirigenziale, rinnovandola ma sopratutto RINGIOVANENDOLA, perché a mio giudizio questo é il punto cruciale: non abbiamo più bisogno di pacata saggezza ma di nuova PULSANTE ENERGIA, chi ha l’età pensionabile se la goda questa pensione, lasciando la Federazione a chi ha la forza e la voglia di guardare verso il FUTURO.
La nuova dirigenza potrà essere tale solo e soltanto rivolgendosi alla base, che oggi é fatta di palestre medio piccole che lentamente ma inesorabilmente si stanno svuotando, forse perché non riusciamo a rendere appetibile ai giovani il nostro sport rispetto a quelli più diffusi quali calcio e basket ma anche rispetto a quelli emergenti quali rugby e volley.
E qui sicuramente ci vogliono idee innovative e investimenti anche a livello di immagine usando i mezzi che la rete ci offre ma che finora sono stati sotto utilizzati.
La speranza é nei giovani, lasciamoli provare anche a dirigerci magari ci faranno scorgere orizzonti che Noi (anche io sfioro i 50) non avevamo visto chiusi nei nostri pensieri

 

Clicca qui per gli altri interventi

 


  1. Carlo Grava says:

    Energia sì, ma anche maggior informazione e condivisione con una rete capillare del territorio, che non esiste secondo me……

Commenta con Facebook

commenti