Le Olimpiadi di Los Angeles 1984

Le Olimpiadi di Los Angeles 1984

La nuova puntata della nostra rubrica ci porta alle Olimpiadi di Los Angeles 1984, anch’esse come quelle di Mosca 1980 caratterizzate da un altro boicottaggio stavolta da parte dell’Unione Sovietica e di alcuni Paesi del blocco sovietico.
E’ l’Olimpiade nella quale l’Italia porta alle finali 4 atleti su 6, ma raccoglie solo una la medaglia d’argento di Ezio Gamba (seconda personale consecutiva alle Olimpiadi per il judoka bresciano) e tre 5° posti. Il Giappone riconquista il primo posto nel medagliere dopo l’assenza a Mosca 1980.

Pubblicato da A. Cau il 12 apr 2016 in Iglesias

Care amiche e cari amici di Italiajudo, la sesta puntata della nostra rubrica “Storia del Judo alle Olimpiadi” ci porta oggi alle Olimpiadi di Los Angeles 1984.

Le gare si svolsero dal 4 all’11 Agosto presso l’Eagle’s Nest Arena situato presso la California State University e vi parteciparono 223 atleti da 59 paesi.

Dopo il boicottaggio dell’Olimpiade di Mosca del 1980 da parte di molti paesi occidentali oppositori dell’invasione dell’Afghanistan da parte dell’Unione Sovietica, nell’Olimpiade di Los Angeles si assiste ad un nuovo boicottaggio, stavolta da parte dell’Unione Sovietica e di molti paesi facenti parte del blocco sovietico.

In questa Olimpiade l’Italia festeggia un’altra importante medaglia, stavolta d’argento, sempre con Ezio Gamba, e sempre nella cat. -71 Kg, che fanno del nostro atleta l’unico, fino ad oggi, ad aver conquistato due medaglie olimpiche in questa categoria (oggi -73 Kg.). I nostri atleti disputano poi 3 finali per il bronzo, perdendole però tutte.

Regolamenti. La formula di gara e le categorie di peso (-60 Kg, -65 Kg, -71 Kg, -78 Kg, -86 Kg, -95 Kg, +95 Kg, Open) sono le stesse dell’Olimpiade di Mosca 1980. E’ questa l’ultima Olimpiade in cui è presente la categoria Open.

La gara. Come abbiamo scritto nella presentazione, le gare si svolsero all’Eagle’s Nest Arena, che nonostante fosse ben lontano dalle tipiche Arene Olimpiche, fu giudicato dagli addetti ai lavori ottimale per lo svolgimento della competizione, con una grande affluenza di pubblico durante le varie giornate di gara, soprattutto da parte della comunità giapponese americana.

Dopo l’assenza dovuta al boicottaggio dell’edizione del 1980 il Giappone riprende lo scettro del medagliere con 5 medaglie (4 ori e 1 bronzo), davanti alla Corea del Sud (2 ori, 2 argenti, 1 bronzo) e alla Germania Ovest (1 oro e 2 bronzi). A Mosca 1980 andarono a medaglia 15 paesi, qui a Los Angeles 13, ma con tante new entry, dimostrazione che il Judo stava diventando uno sport sempre più diffuso e di livello in tanti paesi. Storica la medaglia di bronzo dell’islandese Bjami Fridriksson (cat. -95 Kg).

Ezio Gamba si aggiudica una pesantissima medaglia d’argento, sconfitto in finale dal koreano Ahn Byeong-Keun, che il nostro Ezio aveva sconfitto 4 anni prima a Mosca nella strada verso la medaglia d’oro.

L’avversario della finale di Mosca 1980 del nostro atleta, il britannico Neil Adams, si presenta a questa Olimpiade nella categoria -78 Kg, conquistando una medaglia d’argento.

Il francese Angelo Parisi, dopo le due medaglie a Mosca 1980, conquista a Los Angeles, con l’argento nella categoria +95 Kg, la sua terza medaglia Olimpica. La cat. Open è invece vinta dal giapponese Yasuhiro Yamashita, campione del mondo in carica nella cat. +95 Kg (e da 3 edizioni imbattuto nella rassegna iridata (1979, 1981, 1983) e nel 1981 anche campione del mondo nella cat. Open.

Gli italiani in gara. L’Italia si presenta a questa rassegna a cinque cerchi con 6 atleti.
1) Felice Mariani (cat. -60 Kg) dopo il bronzo di Montreal 1976, calca ancora un tatami olimpico conquistando il 5° posto. Dopo il passaggio del primo turno grazie ad un sorteggio favorevole, negli ottavi sconfigge il marocchino Abdelhamid Slimani, ma ai quarti deve arrendersi al giapponese Shinji Hosokawa (poi vincitore della medaglia d’oro), entrando nei tabelloni di recupero dove sconfigge il brasiliano Luiz Shinoara, ma nella finale per il bronzo deve arrendersi al britannico Neil Eckersley.
2) Sandro Rosati (cat. -65 Kg), si piazza anch’esso al 5° posto. Inizia il suo cammino nei trentaduesimi di finale dove sconfigge il costaricano Andres Sancho, nei sedicesimi lo spagnolo Francisco Rodriguez, negli ottavi il turco Alpasian Avan, nei quarti lo svizzero Luc Chanson ma in semifinale deve arrendersi al coreano Jung-Oh Hwang, accedendo alla finale per il 3/5 posto dove però viene sconfitto dall’austriaco Josef Reiter.
3) Ezio Gamba (cat. -71 Kg), sconfigge nei sedicesimi di finale il francese Serge Dyot, negli ottavi l’atleta del Liechtenstein Johannes Wohlwend, nei quarti il canadese Glen Beauchamp e in semifinale il brasiliano Luis Onmura. In finale deve però arrendersi al koreano Byeong-Keun Ahn.
4) Massimo Marcelli (cat. -78 Kg) è eliminato nei trentaduesimi di finale dal portoricano Jorge L. Bonnet.
5) Mario Vecchi (cat. -86 Kg) è eliminato nei sedicesimi di finale dallo spagnolo Alfonso Garcia.
6) Yuri Fazi (cat. -95) conquista per l’Italia il terzo 5° posto della rassegna Olimpica. Dopo il passaggio del primo turno grazie ad un sorteggio favorevole, negli ottavi sconfigge l’austriaco Robert Koestenberger ma nei quarti è sconfitto dal brasiliano Douglas Vieira. Entrato nei tabelloni di recupero sconfigge il senegalese Abdoulkhadre Daffe, ma nella finale per il 3/5 posto deve arrendersi all’islandese Bjami Fridriksson.

Curiosità. L’atleta più giovane è il turco Alpaslan Ayan (18 anni, 94 giorni); l’atleta più vecchio il tedesco Arthur Schnabel (35 anni, 330 giorni).

TABELLONI DI GARA

Lista Partecipanti -60 Kg -65 Kg -71 Kg -78 Kg -86 Kg -95 Kg +95 Kg Open

MEDAGLIERE


  1. Alberto says:

    Chiedo scusa,volevo sapere chi è questo massimo marcelli non riesco a trovare notizia…….

    • Alessandro Cau says:

      Alberto ha ragione non si trovano notizie in rete, ma le assicuro con certezza la presenza dell’atleta Massimo Marcelli, testimoniata dalle fonti ufficiali dell’Olimpiade!

  2. alberto says:

    si mi sonon messo alla ricerca e per questo sono ancora più curioso, se trovo qualche cosa vi informo.
    e sempre piacevole leggervi
    buon lavoro

  3. Alberto says:

    Ho trovatolto sul sito sports-referente.com
    Gli italiani del judo erano 5 mariani, gamba, vecchi , fazi e rosati.

    Dovrebbe essere un errore di judoinside

    • Alessandro Cau says:

      La mia fonte non è judoinside.
      In ogni caso può controllare i tabelloni di gara che ho allegato alla fine dell’articolo

  4. Alberto says:

    Chiedo scusa volevo dire che io ho trovato solo su judoinside questo nome, non che era la sua fonte…….. per il resto dovremmo chiedere ai suoi compagni di squadra della epoca

    • Alessandro Cau says:

      Alberto tranquillo, sono stato io a specificare che judoinside non era la mia fonte, lei è stato molto chiaro!

Commenta con Facebook

commenti