A La Coruña oro per Nadia Simeoli e Manuel Lombardo. Italia seconda nel medagliere.

A La Coruña oro per Nadia Simeoli e Manuel Lombardo. Italia seconda nel medagliere.

La nazionale italiana Juniores impegnata a La Coruña in Spagna per l’European Cup U21 ha ottenuto un risultato molto promettente: un bottino di 12 medaglie che le ha consentito di chiudere al secondo posto del medagliere per nazioni alle spalle della Russia. Si tratta degli ori di Nadia Simeoli e Manuel Lombardo, delle medaglie di argento di Silvia Giuseppe Drago e Marco Truffo e delle medaglie di bronzo di Michela Fiorini, Sofia Petitto, Silvia Pellitteri, Chiara Lisoni, Andrea Carlino, Samuele Fascinato, Gabriele Sulli e Giovanni Esposito.

Pubblicato da Ennebi il 24 mag 2017 in Parigi, FRA

Nel fine settimana appena conclusosi, la nazionale italiana Juniores impegnata a La Coruña in Spagna per l’European Cup U21 ha ottenuto un risultato molto promettente in vista dei campionati del mondo U21 di ottobre: un bottino di 12 medaglie, delle quali 2 d’oro, 2 d’argento e ben 8 di bronzo che consente all’Italia di chiudere l’esperienza iberica al secondo posto del medagliere per nazioni alle spalle della Russia, super potenza nel mondo judoistico, leader indiscussa della competizione, con  ben 8 medaglie d’oro, 3 d’argento e 5 di bronzo.

Nei 63 kg, Nadia Simeoli conquista la sua seconda competizione del circuito mondiale Under 21 dopo l’oro conquistato a Lignano Sabbiadoro. A La Coruña disputa quattro incontri: al primo turno eliminatorio  fa fuori in meno di due minuti la norvegese Alsgaard per waza ari ed ippon; ai quarti di finale s’impone sulla russa Zadvornova grazie ad un waza ari; nella semifinale Nadia ha la meglio sull’israeliana Sharir, che supera al golden score per un punto; nella finalissima, l’atleta campana prima passa in vantaggio di waza ari e poi rinforza la distanza segnandone un altro costringendo la svedese Eriksson ad accontentarsi della seconda piazza.

Anche per Manuel Lombardo si tratta della seconda competizione del World Tour Juniores vinta nel 2017 dopo Lignano Sabbiadoro. A La Coruña disputa cinque incontri nei 66 kg: al primo turno elimina il britannico Lockyear per waza ari ed ippon; al secondo turno tocca allo spagnolo Nieto; ai quarti di finale Manuel affronta il tedesco Hofaecker, che supera per un waza ari; in semifinale il russo Achmizov è l’ultimo ostacolo per Manuel per accedere alla finale; qui l’atleta piemontese s’impone per waza ari ed ippon; nella finalissima Manuel sferra un ippon ad un minuto dall’inizio del match costringendo l’avversario, lo spagnolo Cases Roca ad accontentarsi della seconda piazza.

Silvia Giuseppe Drago conquista la medaglia d’argento a La Coruña nella categoria dei 44 kg. Affronta tutte atlete spagnole: dapprima vincintrice su Montenez per differenza di sanzioni ottenuta al golden score, Silvia s’impone al turno successivo su Garriga Ortega per due waza ari per poi cedere di fronte a Rodrigez nella finalissima.

Nei 100 kg, Marco Truffo si piazza al secondo posto. Per lui si tratta della seconda volta nel 2017 su un podio di un torneo del World Tour U21 dopo il bronzo di Atene. Primo turno eliminatorio deciso al golden score per differenza di sanzioni a scapito del portoghese Teodosio; al secondo turno Marco fa fuori per 2 waza ari il britannico Calder; nella finale l’azzurro è costretto ad accontentarsi della seconda piazza: il danese Madsen s’impone di misura per due waza ari e ippon.

Le 8 medaglie di bronzo per l’Italia sono state conquistate da: Michela Fiorini e Sofia Petitto nei 48 kg, Silvia Pellitteri nei 57 kg, Chiara Lisoni nei 70 kg, Andrea Carlino nei 60 kg, Samuele Fascinato e Gabriele Sulli nei 66 kg, Giovanni Esposito nei 73 kg.

FOTO: EJU

ACCEDI ALLE POUL COMPLETE

 


Commenta con Facebook

commenti