A Kazan in Russia i Campionati d’Europa con 12 azzurri

A Kazan in Russia i Campionati d’Europa con 12 azzurri

Inizia domani, giovedí 21 aprile, in Russia, nella cittá di Kazan, il Campionato d’Europa di Judo, che nell’anno olimpico acquista una importanza notevole, dato che assegna molti punti (400 al primo) per la qualificazione olimpica. L’Italia partecipa con 12 atleti in totale, 8 tra gli uomini e 4 tra le donne: si tratta di Carmine Di Loreto ed Elios Manzi nei 60 kg, Elio Verde e Fabio Basile nei 66 kg, Antonio Esposito ed Enrico Parlati nei 73 kg, Antonio Ciano negli 81 kg, Domenico Di Guida nei 100 kg; tra le donne vedremo calpestare il tatami di Kazan Valentina Moscatt nei 48 kg, Odette Giuffrida nei 52 kg, Maria Centracchio nei 57 kg ed Edwige Gwend nei 63. L’Italia partecipa anche al torneo a squadre maschile schierando una squadra in prevalenza formata da giovanissimi atleti che non potranno che crescere con una esperienza di questo tipo: si tratta di Davide Faraldo, Augusto Meloni , Massimiliano Carollo, Giovanni Carollo e Vincenzo D’Arco. Assunta Galeone squalificata per le eccessive proteste durante l’Afrcan Open di Casablanca non prendera’ parte agli Europei. Stessa sorte, ma diversa motivazione per Alessio Mascetti, infortunatosi a poche ore dalla partenza.

Pubblicato da Ennebi il 20 apr 2016 in Istanbul

Inizia domani, giovedí 21 aprile, in Russia, nella cittá di Kazan, il Campionato d’Europa di Judo, che nell’anno olimpico acquista una importanza notevole, dato che assegna molti punti per la qualificazione olimpica. Sono infatti 400 i punti che i vincitori aggiungeranno alla loro quota: 4 volte di piú di quanto viene assegnato in una Continental Open. Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro andranno i primi 22 uomini e le prime 14 donne al mondo alla data del 30 maggio 2016, ovvero all’indomani del prestigioso trofeo Masters a cui accedono i primi 16 atleti al mondo di ogni categoria.

Per questo motivo, c’é ancora chi é alla ricerca di punti preziosi per poter confermare la propria qualificazione.  Dall’altra parte, anche chi risiede nei piani alti della classifica mondiale é interessato a entrare nel tabellone olimpico come teste di serie della propria categoria, evitando cosí di incontrare ai turni eliminatori i migliori tra i migliori.

A confermare l’importanza dell’appuntamento di Kazan vi sono dei numeri altissimi: 477 atleti in rappresentanza di 46 nazioni, tra cui 4 campioni olimpici, 3 campioni del mondo e 11 campioni d’Europa. Sono invece 6 le televisioni nazionali che hanno acquistato i diritti televisivi: si tratta di due canali francesi, una televisione ungherese, una olandese, una russa ed un canale dalla Georgia. 24 sono invece le telecamere che saranno usate per mandare in onda le imagini delle azioni di questi campionati d’Europa. L’orgaizzazione dichiara che sono 100 le persone che sono state coinvolte nell’organizzazione di questo evento sportivo. Sono invece 300 i volontari che saranno presenti nella TatNeft Arena che conta 26 mila metri quadrati. 300 é anche il costo del biglietto (in rubli) che risulta essere il piú costoso per un evento sportivo nella regione di Kazan. 10 mila sono i biglietti giá venduti ad una settimana dall’inizio della competizione.

L’Italia partecipa con 12 atleti in totale, 8 tra gli uomini e 4 tra le donne: si tratta di Carmine Di Loreto ed Elios Manzi  nei 60 kg, Elio Verde e Fabio Basile nei 66 kg, Antonio Esposito ed Enrico Parlati nei 73 kg, Antonio Ciano negli 81 kg, Domenico Di Guida nei 100 kg; tra le donne vedremo calpestare il tatami di Kazan Valentina Moscatt  nei 48 kg, Odette Giuffrida  nei 52 kg, Maria Centracchio nei 57 kg ed Edwige Gwend nei 63.

L’Italia partecipa anche al torneo a squadre maschile schierando una squadra in prevalenza formata da giovanissimi atleti che non potranno che crescere con una esperienza di questo tipo: si tratta di Davide Faraldo, Augusto Meloni, Massimiliano Carollo, Giovanni Carollo e Vincenzo D’Arco.

L’Italia rinuncia alla presenza di due atleti di spessore. Dal lato femminile Assunta Galeone é squalificata fino al Grand Prix di Almaty, in Kazakistan (13 – 15 maggio). La squalifica per tre tornei dovuta alle eccessive proteste relative alle decisioni arbitrali avvenute in occasione dell’African Open di Casablanca, ha giá visto ferma l’atleta campana al Grand Prix di Samsun in Turchia e, oltre ad impedirle di partecipare agli Europei di Kazan, Assunta si vede negare la partecipazione anche al Grand Slam di Baku in Azerbaijan. Dal lato maschile, invece, l’Italia rinuncia ad Alessio Mascetti, infortunatosi a poche ore dalla partenza.

Programma (ORA ITALIANA)

Giovedì, 21 Aprile

-48 / -52 / -57 kg / -60 / -66 kg

12:00 Preliminari

16:30 Final Block: Recuperi, Semifinali, Finali

Venerdì, 22 Aprile

-63 / -70 kg / -73 / -81 kg

11:00 Preliminari

16:30 Final Block: Recuperi, Semifinali, Finali

Sabato, 23 Aprile

-78 / +78 kg / -90 / -100 / +100 kg

12:00 Preliminari

16:30 Final Block: Recuperi, Semifinali, Finali

Domenica, 24 Aprile

A Squadre

11:00 Preliminari, Recuperi, Semifinali

15:30 Final Block: Finali 3° e 1° posto


Trackbacks/Pingbacks

  1. Kazan2016 Diretta Streaming - Day 1 con 6 azzurri in gara - italiajudo.com|italiajudo.com | do more be more . - [...] #JUDOKAZAN2016 la squadra italiana con 12 azzurri [...]

Commenta con Facebook

commenti