Italia in ombra a Baku

Italia in ombra a Baku

Seconda giornata d’ombra per la nazionale italiana impegnata a Baku negli European Games: soltanto Antonio Ciano è riuscito a superare il primo turno schiantando il finlandese Antti Virta ma non c’è stato nulla da fare con Sven Maresch (GER) che l’ha costretto alle sanzioni portandolo all’hansoku-make in circa quattro minuti. Fuori al primo turno Andrea [...]

Pubblicato da AC il 27 giu 2015 in Monza

Seconda giornata d’ombra per la nazionale italiana impegnata a Baku negli European Games: soltanto Antonio Ciano è riuscito a superare il primo turno schiantando il finlandese Antti Virta ma non c’è stato nulla da fare con Sven Maresch (GER) che l’ha costretto alle sanzioni portandolo all’hansoku-make in circa quattro minuti.

Fuori al primo turno Andrea Regis, eliminato dalle due sanzioni dal bielorusso Aliaksei Ramanchyk, Marco Maddaloni, schiantato dalla stellina greca Georgios Azoidis, Edwige Gwend, in panne con l’olandese Juul Franssen che l’ha superata di yuko e quindi di ippon, e Giulia Cantoni che non è riuscita a recuperare la sanzione andata a vantaggio dell’olandese di Georgia Esther Stam.

I titoli continentali di ieri sono andati a Germania, Olanda, Israele e Georgia: alla tedesca Martyna Trajdos l’oro dei 63 kg, conquistato a sorpresa al termine di una giornata perfetta culminata con la vittoria sulla slovena Tina Trstenjak; Le medaglie di bronzo sono andate all’israeliana Yarden Gerbi e alla campionessa continentale uscente Clarisse Agbegnenou (FRA); alla favoritissima Kim Polling, il terzo titolo consecutivo nei 70 kg: nella finalissima nulla da fare per la tedesca Laura Vargas-Koch che si è dovuta accontentare della seconda piazza; terzi posti all’altra tedesca in categoria, Szaundra Diedrich e all’austriaca Bernadette Graf. Capolavoro israeliano per Sagi Muki che nella finale dei 73 kg ha schiantato il georgiano Nugzari Tatalashvili; medaglie di bronzo al belga Dirk van Tichelt e allo sloveno Rok Draksic. Tripletta d’oro anche per il georgiano Avtandili Tchrikishvili, che ha conquistato gli 81 kg dopo una finale al cardiopalma in cui a fare la differenza è stata una sanzione comminata al russo Ivan Nifontov; sul terzo gradino del podio il francese Loic Pietri ed il tedesco Alexander Wieczerzak.

Oggi, nell’ultima giornata di gara sul tatami azero Walter Facente che aprirà le danze con il polacco Patryk Ciechomski, mentre Mimmo Di Guida se la vedrà col serbo Stefan Jurisic; Assunta Galeone esordirà con l’azera Gunel Hasanli, Elisa Marchiò sarà alle prese con la lituana Sandra Jablonskyte. Forza azzurri!



Clicca qui per l’aggiornamento online dei tabelloni

Clicca qui per la diretta streaming “alternativa” 

 

 index1

 


Commenta con Facebook

commenti