Annullato sondaggio su La Gazzetta

Annullato sondaggio su La Gazzetta

Il referendum per eleggere l’Atleta del Centenario Coni si è chiuso il 31 maggio ed i risultati sono stati straordinari: duecentoventicinque gli atleti italiani (in vita) che potevano essere votati in quanto vincitori del titolo olimpico. Le 36.936 preferenze espresse sono andate distribuite fra sessantuno campioni e hanno attribuito il primo posto a Ezio Gamba [...]

Pubblicato da Fonte: alpeadriajudo.it il 4 giu 2014 in Udine

Il referendum per eleggere l’Atleta del Centenario Coni si è chiuso il 31 maggio ed i risultati sono stati straordinari: duecentoventicinque gli atleti italiani (in vita) che potevano essere votati in quanto vincitori del titolo olimpico. Le 36.936 preferenze espresse sono andate distribuite fra sessantuno campioni e hanno attribuito il primo posto a Ezio Gamba con il 25,1% dei voti, seguito da Giuseppe Abbagnale (22,2%), Igor Cassina (14,3%) e Alberto Tomba (13,3%). Un successo travolgente, provocato dall’eccezionale serie di contatti attivati in Italia e nel mondo a chiedere il voto per Ezio. E se la richiesta è stata efficace, la risposta è stata assolutamente incredibile, facendo fare un salto alla percentuale di Ezio Gamba di oltre venti punti soltanto negli ultimi giorni utili. E dalla quarta posizione il campione olimpico di Mosca 1980 è balzato in vetta alla classifica, ottenendo un eloquente riscontro di stima e ammirazione legati al suo lavoro per il judo nel mondo.

L’iniziativa che invitava gli appassionati del mondo del judo a votare per Ezio Gamba, partita dal sito alpeadriajudo.it, oltre ad essere stata ripresa da Italiajudo, ha avuto una risonanza inimmaginabile a livello mondiale. Perfino la pagina facebook ufficiale dell’IJF ha invitato tutti gli utenti al voto.

A tutti coloro che per questo risultato si sono attivati anche con un semplice voto, va il nostro grazie sincero, la missione è compiuta.

A chi (assieme a noi) vuole sapere il nome dell’Atleta del Centenario del Coni, deve attendere venerdì 6 giugno, quando il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, insieme a Franco Carraro, Mario Pescante e Giovanni Petrucci, gli ex Presidenti viventi del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, in conferenza stampa illustreranno le iniziative e gli eventi legati alle celebrazioni del Centenario.

Il sondaggio infatti, è stato invalidato. Un gradimento così rilevante, espresso in così poco tempo e da così tante provenienze diverse, è stato considerato l’azione di un hacker. In questo caso, l’hacker è stato ognuno di noi. Siamo stati tutti noi, con la nostra passione per il judo e la riconoscenza per quanto Ezio sta facendo. Ed anche questo è un record.


  1. Nino Vitanza says:

    Siamo Sempre all Frutta ! JUST JUDO SEMPRE !

  2. Fabio says:

    Ebbene si sono un Hacker, dopo 30 anni di uso ininterrotto del computer finalmente mi sono finalmente guadagnato sul campo questo appellativo. Ma, Vostro Onore, lo sono per una buona causa: quella di dare maggiore risalto allo sport che amo e pratico, sfruttando un pubblico sondaggio (liberamente pubblicato) e votando una persona che ritengo rappresentativa. Intendiamoci, Ezio Gamba può stare più o meno simpatico ma lo ritengo una persona onesta, uno sportivo di valore e MERITEVOLE DEL TITOLO…. se come Judoisti abbiamo votato compatti è anche segno che siamo un gruppo unito che si è stancato di subire L’INDIFFERENZA di un giornalismo sportivo vecchio e becero.
    Quindi ora, bando alle ciance, io scriverò alla Gazzetta e spero lo facciano in molti di noi. Basta lamentarsi e chiedere l’intervento della federazione.

  3. Achille Piazza says:

    fa niente … abbiamo vinto lo stesso. Ezio è il ns. simbolo ed è il simbolo di uno sport puro e incontrastabilmente unico per l’eccezionalità del gesto atletico. Questo a noi basta ed evidentemente basta anche al CONI che tanto fa per non valorizzare il più completo sport dell’universo sportivo e non sportivo avendolo riconosciuto come patrimonio dell’umanità. Sono loro che temono il confronto…noi mai!!

  4. poma says:

    NON IMPORTA SE INVALIDANO IL SONDAGGIO, NON IMPORTA SE “POSIZIONI POLITICHE” VOLEVANO UN ALTRO SETTORE COME VINCITORE. EZIO HA VINTO.

Commenta con Facebook

commenti