Infortunio per Camilo Tiago

  22/08/2013- Il brasiliano Tiago Camilo ha vinto l’ultimo Campionato del Mondo disputato a Rio de Janeiro, quello del 2007, ma è fuori dal Mondiale di Rio 2013.   Il fortissimo peso medio (90 kg) infatti, ha subito una lussazione della spalla destra durante l’allenamento di lunedì (19/8) e sarà sostituito da Eduardo Santos nella gara [...]

Pubblicato da il 12 set 2013 in

 

22/08/2013- Il brasiliano Tiago Camilo ha vinto l’ultimo Campionato del Mondo disputato a Rio de Janeiro, quello del 2007, ma è fuori dal Mondiale di Rio 2013.

 

Il fortissimo peso medio (90 kg) infatti, ha subito una lussazione della spalla destra durante l’allenamento di lunedì (19/8) e sarà sostituito da Eduardo Santos nella gara individuale, mentre Eduardo Bettoni è stato convocato per la gara a squadre.

 

“È una grave defaillance per noi, perché Tiago è elemento estremamente affidabile, già campione del mondo e due volte medaglia olimpica – ha detto il coordinatore tecnico della Confederazione Brasiliana Judo, Ney Wilson – Purtroppo fa parte del giorco e l’unica cosa da fare in questo momento è intervenire con tutte le cure mediche necessarie, in modo che Tiago abbia il miglior trattamento ed il suo recupero avvenga il più presto possibile”. “Sono molto triste per quanto accaduto – ha detto invece Tiago Camilo – soprattutto perché alla vigilia di un campionato così importante, in casa e con la possibilità di ripetere quella vittoria molto speciale del 2007. Ma il mio obiettivo più importante è nel 2016, sempre a Rio de Janeiro, e questo incidente non mi impedirà di continuare a perseguire quel sogno. Desidero ringraziare tutti i fan per l’affetto che mi stanno dedicando”.

 

Il dottor Breno Schor, responsabile medico della squadra brasiliana, ha precisato che Tiago Camilo si era già infortunato alla spalla (lussazione) in occasione del World Master in Russia (26 maggio scorso) ed era stato trattato per il recupero della lesione del legamento con fisioterapia intensiva, quindi con lavoro di rafforzamento per ritornare ad allenarsi (judo) tre settimane fa.

 

A questo punto, appena valutate le immagini della risonanza magnetica si dovrà procedere con l’intervento chirurgico.


Commenta con Facebook

commenti