Incoronate le regine juniores 2015

Incoronate le regine juniores 2015

Il pomeriggio di Conversano ha incoronato le nuove regine 2015 della classe juniores: tante le giovanissime sul podio, tra cui una spumeggiante Sofia Petitto che ha messo a segno la doppietta d’oro, dopo il tricolore nella classe cadetta; con Sofia, si sono confermate da primato anche Romina Passa che dopo la vittoria degli assoluti 2014 [...]

Pubblicato da AC il 3 mag 2015 in Bellinzona (CH)

Il pomeriggio di Conversano ha incoronato le nuove regine 2015 della classe juniores: tante le giovanissime sul podio, tra cui una spumeggiante Sofia Petitto che ha messo a segno la doppietta d’oro, dopo il tricolore nella classe cadetta; con Sofia, si sono confermate da primato anche Romina Passa che dopo la vittoria degli assoluti 2014 ha mantenuto la sua indiscussa autorità nei 48 kg, ed  Eleonora Geri che ha bissato il tricolore dello scorso anno. Sul primo gradino del podio anche Giulia Pierucci, Miriam Boi, Marta Palombini, Giorgia Stangherlin e Daniela Vocolodi.

La giornata di oggi ha sorriso alla calabro-piemontese  Sofia Petitto che, dopo il successo tra le cadette, ha sbaragliato i 44 kg juniores, tagliando la strada anche a Claudia Di Mauro nella finalissima. Sul terzo gradino del podio la pugliese Giuseppian Basile e la veneta Chiara Colbacchini.

La campionessa assoluta in carica Romina Passa, non ha fatto sconti alle colleghe che oggi hanno cercato di fermare la sua scalata all’oro: non c’è riuscita nemmeno l’esuberante Michela Fiorini, fermata dalla romana nell’incontro di finale. Medaglia di bronzo a Sara Maria Romano e a Giulia Santini.

E’ stata una caparbia Giulia Pierucci ha sottrarre la corona di campionessa dei 52 kg a Daniela Raia che in finale ha dovuto cedere alla ritrovata piemontese. Giovane ma determinata, Martina Scisciola ha invece conquistato la finale per il bronzo, così come Maruska Iamundo.

Miriam Boi si è impossessata dello scettro dei 57 kg imponendosi con classe su tutte le sue avversarie, compresa la corregionale Giulia Caggiano nell’incontro di finale. Sul terzo gradino del podio Simona Boccotti e Samanta Fiandino.

La friulana Marta Palombini ha invece conquistato i 63 kg ed ha avuto la meglio anche sull’esperta Giulia Corrieri che ha insidiato l’incontro di finale. Under 18 il terzo gradino del podio di cui si sono coraggiosamente impossessate Nadia Simeoli e Chiara Lisoni.

Parla Veneto il podio dei 70 kg con Giorgia Stangherlin, “trattore” di qualità, che ha avuto la meglio su tutte le sue avversarie. In finale è stata insidiosa la piemontese Ilaria Peirano, unica “straniera” del podio, che ha però dovuto accontentarsi della seconda piazza. Ancora veneto infatti sul terzo gradino occupato dalla campionessa uscente Alessandra Prosdocimo, in netta ripresa dopo uno stop forzato, ed Eleonora Ghetti.

Elena Vocolodi ha conquistato i 78 kg ed in finale si è imposta sull’emiliana Irene Crema. Medaglie di bronzo tra Cremona e Roma con Benedetta Sforza ed Ilaria Sliveri.

E’ stata infine Eleonora Geri a confermarsi regina delle supermassime: incontrastata ormai da anni, la toscana è rimasta sul primo gradino del podio anche dopo un’importante assenza dalle gare per infortunio. La medaglia d’argento è andata alla calabrese Debora Sala, in bronzo Francesca Roitero e Francesca Russo.

Al Fitness Club Nuova Florida il primato per Club con due ori ed un bronzo, davanti a Banzai Corina Roma ed Akiyama Settimo Torinese.

Positivo il bilancio della due giorni pugliese in cui molti giovani e giovanissimi hanno mostrato carattere e doti per trasformare la medaglia al tricolore di Conversano in un punto di partenza per la piazza internazionale.

Di questo parere anche il maestro Luigi Guido, responsabile nazionale degli junior: “Ho visto un bel livello in generale, con alcune categorie in cui ci sono giovani e giovanissimi che saranno di certo il futuro della nostra nazionale: penso che lavorandoci in modo attento sul piano tecnico e tattico i risultati arriveranno. A breve ci muoveremo come direzione tencica junior, dapprima convocando i campioni italiani al centro olimpico per un breve collegiale dal 15 al 17 maggio: sarà un occasione per lavorare con loro, valorizzando il titolo che hanno conquistato. Successivamente la nazionale sarà a Liebenitz per l’European Cup: saremo in gara ancora con i campioni italiani ed anche con alcuni atleti che in questi mesi si sono già distiniti a livello internazionale; a giugno saremo quindi a Caxcia per un Training Camp a cui parteciperanno diverse delegzioni internazionali e quindi andremo a selezionare gli atleti per gli appuntamenti successivi per arrvare alle tappe più importanti dell’anno dopoin calendario l’estate.”

 

Clicca qui per i risultati

Photo by Sozzi – FIJLKAM


Commenta con Facebook

commenti