In 1.000 per l’Alpe Adria

22/01/2013- Undici nazioni con mille atleti saranno i protagonisti della diciottesima edizione del Trofeo Internazionale di Judo Alpe Adria, manifestazione organizzata dal Dlf Yama Arashi Udine che si svolgerà nel Palagetur a Lignano Sabbiadoro sabato 26 e domenica 27 gennaio. A salutare la presentazione dell’evento sportivo, nella conferenza stampa ospitata nella sede di Udine della [...]

Pubblicato da alpeadriajudo.it il 6 set 2013 in Alpeadria

22/01/2013- Undici nazioni con mille atleti saranno i protagonisti della diciottesima edizione del Trofeo Internazionale di Judo Alpe Adria, manifestazione organizzata dal Dlf Yama Arashi Udine che si svolgerà nel Palagetur a Lignano Sabbiadoro sabato 26 e domenica 27 gennaio.

A salutare la presentazione dell’evento sportivo, nella conferenza stampa ospitata nella sede di Udine della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, sono intervenuti fra gli altri l’assessore regionale Elio De Anna, il consigliere nazionale della Fijlkam Stefano Stefanel, l’assessore della provincia di Udine Mario Virgili, il vicepresidente del Coni regionale Giuliano Gemo, l’assessore della città di Lignano Massimo Brini i quali hanno espresso unanime apprezzamento per un’iniziativa che ogni anno riesce a realizzare numeri di assoluto rilievo unitamente ad un livello tecnico molto importante, grazie ad uno staff organizzativo costituito da un centinaio di volontari duttili ed efficienti.

“Fra il Winter Camp, 1.038 partecipanti dal 3 al 6 gennaio e l’imminente Alpe Adria – è stato sottolineato – l’organizzazione del Dlf Yama Arashi Udine accoglie nell’arco di tre settimane sui tatami e nelle strutture della Getur a Lignano più di duemila atleti cui si aggiungono gli staff tecnici, accompagnatori e supporters che rappresentano più di duecento club ed una ventina di nazioni, numeri questi assolutamente significativi”.

Italia, Slovenia, Croazia (per queste tre, l’Alpe Adria è prova Grand Prix), Bosnia, Austria, Albania, Svizzera, Messico, Azerbajan, Grecia e Serbia, sono queste le undici nazioni che sabato e domenica schiereranno quasi mille atleti nella diciottesima edizione del Trofeo Alpe Adria, ma i riflettori saranno puntati soprattutto sugli atleti italiani, in prima fila l’Akiyama Settimo, che ha iscritto 45 atleti fra i quali si evidenziano i nomi di Fabio Basile e Matteo Piras, il Nippon Napoli con Carmine Di Loreto, Davide Faraldo e Daniela Raia, ma anche le attese del Friuli Venezia Giulia sono riposte su diversi atleti, con particolare attenzione su Sorarya Luri Meret del Kuroki Tarcento, candidata al successo nei +70 kg U18 ed una delle poche atlete che saliranno sul tatami anche il giorno dopo fra le U21.

Si ricorda lo slogan di quest’anno scelto come di consueto dal club organizzatore, il DLF Yama Arashi di Udine, che recita così: more people, more friends, more energy!
Ed è proprio con questo spirito che il prossimo week end vi aspettiamo a Lignano Sabbiadoro.

Non mancate!


Commenta con Facebook

commenti