Il judo premiato per i suoi sforzi, promosso tra i grandi del IOC

30/05/2013- Il judo premiato per i suoi sforzi, promosso ad un raggruppamento superiore   Il judo è stato promosso tra gli sport olimpici maggiori.   Il Comitato Olimpico Internazionale (IOC) infatti classifica gli sport in categorie che determinano la distribuzione degli introiti olimpici  alle federazioni internazionali. Sino ad oggi il judo era posizionato in fondo alla [...]

Pubblicato da il 10 set 2013 in

30/05/2013- Il judo premiato per i suoi sforzi, promosso ad un raggruppamento superiore

 

Il judo è stato promosso tra gli sport olimpici maggiori.

 

Il Comitato Olimpico Internazionale (IOC) infatti classifica gli sport in categorie che determinano la distribuzione degli introiti olimpici  alle federazioni internazionali. Sino ad oggi il judo era posizionato in fondo alla classifica dell’IOC: da questa settimana l’IJF è entrata nel terzo gruppo, ciò rappresenta una crescita a livello internazionale mai raggiunta prima dal judo.

 

La decisione è stata ratificata il 29 maggio dalla Commissione Esecutiva del Comitato Olimpico Internazionale  riunitasi a San Pietroburgo, collateralmente alla Convention di Sport Accord.

 

“E’ una tappa fondamentale che premia tanti anni di sforzi e lavoro” ha detto il PresidenteMarius Vizer dopo la decisione dell’IOC. “Il nostro gruppo sta lottando dal 2007 affinchè il judo

venisse riconosciuto per i suoi valori sportivi così come per la sua dimensione educativa. Oggi vorrei ringraziare ogni judoka in ogni angolo del mondo perché questa significativa crescita all’interno della famiglia olimpica è frutto del lavoro di ognuno di loro. Mi piacerebbe inoltre ringraziare le Federazioni Nazionali e Continentali, tutti i comitati organizzatori con cui collaboriamo nei cinque continenti per organizzare gli eventi, i nostri sponsor, i nostri partner ed i media. Voglio anche estendere i miei più calorosi ringraziamenti ai membri del Comitato Esecutivo dell’ IJF e allo staff della nostra Federazione che non ha risparmiato sforzi ed impegno”.

 

Dal 2007 e dall’elezione di Marius Vizer a capo dell’IJF, il judo è cambiato profondamente. Da uno sport considerato marginale pochi anni fa, è ora diventato un attore con un ruolo maggiore all’interno della famiglia olimpica.

 

Mentre prima del 2007, l’IJF era solita organizzare un Campionato Mondiale ogni due anni, la federazione è ora incaricata di gestire un Tour Mondiale di judo, composto da più di 20 grandi eventi all’anno e trasmesso in più di 150 paesi. In occasione delle ultime Olimpiadi a Londra, 137 nazioni hanno partecipato al torneo olimpico di judo, e più di 20 tra queste hanno designato un judoka come portabandiera nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi.

 

“C’è ancora parecchio da fare ed proprio per questo il nostro team continuerà a lavorare” ha proseguito il Presidente Vizer “ma oggi possiamo essere orgogliosi del cammino intrapreso e dei risultati che sono stati ottenuti. La decisione dell’IOC avrà un impatto finanziario positivo sulla nostra federazione e aumenterà enormemente il nostro desiderio di progredire ulteriormente, di avanzare ancora a beneficio del judo e dello sport in generale”.


Commenta con Facebook

commenti