IJF Hall of Fame: Ryoko Tani e Ingrid Berghmans

IJF Hall of Fame: Ryoko Tani e Ingrid Berghmans

Eccoci giunti al quinto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata alla IJF Hall of Fame. Questo nuovo appuntamento è oggi dedicato a due, introdotte anche loro nella cerimonia del 2013: stiamo parlando di Ryoko Tamura e Ingrid Berghmans.

Pubblicato da A. Cau il 22 nov 2018 in Iglesias

Eccoci giunti al quinto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata alla IJF Hall of Fame. Questo nuovo appuntamento è oggi dedicato a due judoka introdotte anche loro nella cerimonia del 2013: stiamo parlando di Ryoko Tani e Ingrid Berghmans.

 

RYOKO TANI

ryoko-tani-joc-officialRyoko Tani (da nubile Tamura) nasce a Fukuoka il 6 settembre 1975 ed inizia a praticare il judo all’età di 7 anni. E’ forse stata la più grande judoka femminile di sempre, capace di stabilire record ancora oggi imbattuti.
La sua prima affermazione di rilievo è il Fukuoka International Women’s Judo Championships che vince ininterrottamente dal 1990 al 200o e dopo l’assenza nel 2001 per l’ultima volta nel 2002.
Nel 1991 partecipa al suo primo Campionato del Mondo dove conquista la medaglia di bronzo, ma dall’edizione successiva del 1993 al 2007 (in questo periodo i campionati del mondo si tengono ancora con cadenza biennale) conquista il primo di 7 ori consecutivi in altrettante edizioni a cui partecipa. Salterà solo l’edizione del 2005 per la nascita del primo figlio. Questo suo record ha resistito fino al 2015 quando è stato battuto dal francese Teddy Riner.
Debutta all’Olimpiade nel 1992 e vi parteciperà per 5 edizioni consecutive raccogliendo altrettante medaglie.
Nell’edizione del 1992 (a soli 16 anni) e del 1996 conquista la medaglia d’argento; nel 2000 e nel 2004 la medaglia d’oro e nel 2008 la medaglia di bronzo. Nell’edizione del 1996 è stata la portabandiera del Giappone nella cerimonia d’apertura dei Giochi.
Ha sempre combattuto nella cat. -48 Kg e non tutti sanno che non ha mai fatto un calo peso prima della gara.
Si ritira dalle competizioni nel 2010 con solo 5 sconfitte in oltre 20 anni di carriera.
Nel 2011 la IJF, in occasione del 60° anniversario della Federazione, l’ha nominata “best female judoka ever”.

 

INGRID BERGHMANS

page26_2Ingrid Berghmans nasce a Koersel (Belgio) il 24 agosto 1961 ed è considerata una delle più grandi atlete belghe di tutti i tempi, pioniera del judo insieme al connazionale Robert van de Walle.
Gareggiava nelle cat. -72 e Open ed è una delle donne più titolate del judo di tutti i tempi.
Il suo palmares comprende 11 medaglie ai Campionati del Mondo (6 ori, 4 argenti e 1 bronzo); 14 medaglie ai Campionati Europei (7 ori, 4 argenti e 3 bronzi) e l’oro olimpico a Seul 1988 quando il judo femminile era nel programma come sport dimostrativo.
Le medaglie ai Campionati Mondiali ed Europei sono state conquistate sia nella cat. -72 che nella cat. Open ad eccezione del bronzo mondiale del 1980 (suo esordio in un Campionato del Mondo) nel quale gareggiò nella cat. +72 Kg.
Dal 2001 presiede il COIB, il Comitato Olimpico ed Interfederale Belga.