GS Osaka: Gwend quinta, Klimkait interrompe il dominio d’oro del Giappone

GS Osaka: Gwend quinta, Klimkait interrompe il dominio d’oro del Giappone

Seconda giornata del Grand Slam di Osaka che interrompe, seppur in parte, il dominio d’oro da parte del Giappone. Se nella prima giornata le 4 finali sono state ad appannaggio di atleti del Sol Levante, nella giornata odierna il dominio è stato interrotto dalla canadese Jessica Klimkait che sconfiggendo in finale la giapponese Momo Tamaoki impedisce un altro enplein al Giappone, che si aggiudica in ogni caso le altre 4 finali disputate oggi.
Per l’Italia in gara gli unici due nostri atleti iscritti alla competizione: Edwige Gwend e Matteo Marconcini.

Pubblicato da A. Cau il 24 nov 2018 in Iglesias

Seconda giornata del Grand Slam di Osaka che interrompe, seppur in parte, il dominio d’oro da parte del Giappone. Se nella prima giornata le 4 finali sono state ad appannaggio di atleti del Sol Levante, nella giornata odierna il dominio è stato interrotto dalla canadese Jessica Klimkait che sconfiggendo in finale la giapponese Momo Tamaoki impedisce un altro enplein al Giappone, che si aggiudica in ogni caso le altre 4 finali disputate oggi.

Per l’Italia in gara gli unici due nostri atleti iscritti alla competizione: Edwige Gwend e Matteo Marconcini.
Edwige (-63), come confermato dalle parole della sua coach Ylenia Scapin, ” non partiva per Osaka con l’obiettivo dichiarato di fare risultato, ma era comunque mentalmente carica, in una gara di alto livello “. E così è stato. Al primo turno sconfigge prima la filippina Phupu Lhamu Khatri e poi l’olandese testa di serie Juul Franssen. Nei quarti cede alla giapponese Masako Doi. Nel tabellone di recupero sconfigge la cubana Maylin Del Toro Carvajal accedendo alla finale per il bronzo dove sconfigge la giapponese Aimi Nouchi, chiudendo il suo Grand Slam al quinto posto.

Matteo Marconcini (-81) torna a competere in un torneo Grand Slam dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dal tatami per tanti mesi e dopo l’argento all’European Cup di Malaga ad Ottobre. Dopo le vittorie sul montenegrino Srdjan Mrvaljevic e sul kazako Didar Khamza è sconfitto dal kirgico Vladimir Zoloev, ad un passo dall’accesso ai quarti di finale.

Per quanto riguarda la gara c’era molta attesa per la cat. -73 Kg dove i due grandi favoriti Shohei Ono e Masashi Ebinuma si sono trovati in finale con vittoria del campione olimpico. Da segnalare il podio tutto nipponico nella cat. -63 Kg, solo sfiorato fino ad oggi nel resto delle categorie.

A fine giornata il medagliere vede il Giappone al comando con 8 ori, 6 argenti e 10 bronzi, seguito dal Canada con un oro e da Russia e Mongolia con un argento e un bronzo.

RISULTATI

Cat. -57 KG
1. KLIMKAIT, Jessica (CAN)                               
2. TAMAOKI, Momo (JPN)                               
3. FUNAKUBO, Haruka (JPN)
3. KWON, Youjeong (KOR)

Cat. -63 KG
1. DOI, Masako (JPN)                                                                                           
2. NABEKURA, Nami (JPN)
3. NOUCHI, Aimi (JPN)
3. TASHIRO, Miku (JPN)

Cat. -70 KG
1. ARAI, Chizuru (JPN)                                                                                            
2. BERNHOLM, Anna (SWE)
3. NIIZOE, Saki (JPN)
3. PINOT, Margaux (FRA)

Cat. -73 KG
1. ONO, Shohei (JPN)
2. EBINUMA, Masashi (JPN)                                                             
3. TATSUKAWA, Arata (JPN)
3. MACIAS, Tommy (SWE)

Cat. -81 KG
1. SASAKI, Takeshi (JPN)
2. KOHARA, Kenya (JPN)
3. NAGASE, Takanori (JPN)                               
3. ALBAYRAK, Vedat (TUR)