Graziano, Simeoli e…grande Italia!

Graziano, Simeoli e…grande Italia!

Dopo le sei medaglie di ieri, con l’argento di Alessandro Graziano ed il bronzo di Nadia Simeoli l’Italia brilla anche nella seconda lunga giornata di gara al European Cup di Zagabria, la prima tappa dell’IJF World Tour riservato ai cadetti. Il colosso emiliano Alessandro Graziano ha esordito alla grande nella categoria dei massimi: travolgendo il [...]

Pubblicato da AC il 10 mar 2014 in Monza

Dopo le sei medaglie di ieri, con l’argento di Alessandro Graziano ed il bronzo di Nadia Simeoli l’Italia brilla anche nella seconda lunga giornata di gara al European Cup di Zagabria, la prima tappa dell’IJF World Tour riservato ai cadetti.

Il colosso emiliano Alessandro Graziano ha esordito alla grande nella categoria dei massimi: travolgendo il polacco Zaleczny, l’austriaco Hegyi, il danese Joksimovic l’azzurrino è volato in semifinale dove ha sconquassato anche l’esperto ucraino Leonid Gasiuk; fatale per lui solo l’incontro di finale dove ad avere la meglio è stato l’olandese Jur Spijkerz già bronzo agli EYOF e quinto agli europei di Tallin 2013. Grande esordio per il grande Alessandro che mette a segno un podio importante, da tempo assente per l’Italia dei massimi in una top level.

Partenza ardua per Nadia Simeoli nei 57 kg, fermata al primo turno dall’olandese Den Dekker. Ripresa coi fiocchi ai recuperi dove l’azzurra s’è battuta alla grande, lasciando solo lo stupore alla tedesca Mattheis, alla polacca Szymanska, all’austriaca Theodorakis, alla tedesca Saklak ed infine alla belga Tasnin Bakioui, vessata per tuto il tempo della finale che le è valsa la medaglia di bronzo. Ottima partenza internazionale anche per la vicecampionessa d’Italia che mette a segno un risultato prestigioso per le judoka azzurre.

Prestazione di spessore anche per la compagna di squadra Beatrice Ranzato che nella stessa categoria s’è classificata al settimo posto dopo ben sei incontri. Nona piazza per Soraya Luri Meret nei 70 kg che dopo 5 incontri si deve acconetntare di tanta esperienza da mettere in campo per i prossimi appuntamenti.

Dopo due giornata di gara estenuanti, l’Italia si piazza al terzo posto del medagliere per nazioni con due ori, un argento e cinque bronzi, preceduta soltanto da Germania (3 3 4) ed Olanda (2 2 3): esordio con fiocchi per la formazione azzurra, che prosegue l’ottima tradizione degli ultimi anni in cui giovani italiani si stagliano tra i migliori d’Europa…una responsabilità pressante in termini di continuità per chi oggi ha il dovere di coltivare i campioncini di ieri!

I prossimi appuntamenti internazionali per i cadetti saranno quelli di Antalya (Turchia) e Coimbra (portogallo). Proprio a Coimbra, la prossima settimana avrà inizio il World Tour juniores che vedrà impegnato un nutrito gruppo di azzurri.

 

Clicca qui per i risultati completi


Commenta con Facebook

commenti