Grandi azzurrini

Grandi azzurrini

Azzurrini a tutta birra nel week-end più internazionale dell’anno che oltre ai “grandi” sui tatami di Baku e Londra, ha impegnato i cadetti a Teplice e gli junior a Kaunas. È stata una grande performance quella dei giovanissimi in Repubblica Ceca, nota per essere una delle tappe più dure dell’IJF World Tour under 18, al [...]

Pubblicato da AC il 12 mag 2014 in L'Aquila

Azzurrini a tutta birra nel week-end più internazionale dell’anno che oltre ai “grandi” sui tatami di Baku e Londra, ha impegnato i cadetti a Teplice e gli junior a Kaunas.

È stata una grande performance quella dei giovanissimi in Repubblica Ceca, nota per essere una delle tappe più dure dell’IJF World Tour under 18, al punto da essere definita da molti “il torneo di Parigi degli under 18″.

La migliore degli azzurri in gara è stata Michela Fiorini che con uno splendido oro ha fatto rimbombare la New Sport Hall di Teplice dell’inno di Mameli. Il bottino azzurro si è arricchito anche della medaglia d’argento dell’ormai esperta Soraia Luri Meret e dai bronzi di Andrea Carlino, Manuel Lombardo, Mario Petrosino, Alessia Ritieni e Ilaria Qualizza. A Teplice valgono come una medaglia le quinte piazze di Giovanni Esposito, Gabriele Sulli, Alessandro Graziano, Simona Pollera, Martina Zamponi e Chiara Lisoni, che dopo una giornata di grande judo non sono riusciti a godersi il podio dall’alto; prova comunque molto positiva la loro, che si sono distinti tra i migliori. Giornata positiva anche per Andrea Dal Zennaro e Nadia Simeoli giunti in settima piazza.

Positivo dunque il bilancio della trasferta azzurra: l’Italia si è stagliata a ancora nel cielo delle migliori tra i giovanissimi: con sei medaglie ed altrettanti quinti posti la formazione la..zzurra si è classificata al quarto posto nella classifica per nazioni, dominata da un’eccezionale Russia (7 ori, 4 argenti, 5 bronzi) che oltre a dominare come sempre nelle categorie più pesanti, quest’anno ha messo in gara ottimi elementi anche tra i leggeri e tra le ragazze.

Una medaglia è arrivata anche da Kaunas, dove gli junior hanno disputato a tappa lituana dell’IJF World Tour Junior: tra le leggerissime dei 44kg, Elisa Adrasti è salita sul terzo gradino del podio fermata solo dalla russa Sbina Giliazova; dopo cinque incontri di spessore, settima piazza per il friulano Matteo Madves.

Ormai da qualche anno i brillanti risultati dei settori giovanili tengono alti i colori italiani all’estero a spese dei club e delle famiglie: perché non riconoscerne il valore, con un rimborso almeno parziale delle spese di partecipazione alla gara da parte della Federazione?

Clicca qui per i risultati di Teplice

Clicca qui per i risultati di Kaunas

 

10269057_10202003674588640_8378733024445659344_o


Commenta con Facebook

commenti