Grand Slam Tokyo 2016 – Prima giornata

Grand Slam Tokyo 2016 – Prima giornata

Come ogni anno l’IJF World Tour si chiude con la tappa giapponese: il Grand Slam di Tokyo.

Pubblicato da A. Cau il 3 dic 2016 in Iglesias

Ultimo Grand Slam del 2016, che come ogni anno si tiene a Tokyo. Tante assenze dovute all’appuntamento olimpico di Rio, ma nonostante ciò sono stati in tanti a rispondere al richiamo di questo importante e prestigioso appuntamento. Per l’Italia è sceso sul tatami il campione olimpico Fabio Basile.

In questa prima giornata hanno gareggiato le cat. -60 e -66 Kg maschile e le cat. -48, -52, -57 Kg femminili.

Nella cat. -60 kg, finale per l’oro tutta nipponica con Ryuju Nagayama che sconfigge Naohisa Takato, medaglie di bronzo per il russo Robert Mshvidobadze e il coreano In Hyuk Choi.

Nella cat. -66 Kg in semifinale si affrontano i 4 atleti giapponesi iscritti nella categoria: nella prima semifinale Yuuki Hashiguchi sconfigge Tomofumi Takajo; nella seconda Abe  Hofumi sconfigge Norihito Isoda. Sale sul gradino più alto del podio Abe Hofumi. Medaglie di bronzo per il mongolo Altansukh Dovdon e il russo Mickail Puliaev.
Il nostro Fabio Basile è sconfitto al primo incontro dal giapponese Norihito Isoda per osaekimi waza.

Nella cat. -48 Kg vittoria per la mongola Urantsetseg Munkhbat che sconfigge in finale la vice-campionessa olimpica Bokyeong Jeong. Terzi posti per le giapponesi Funa Tonaki e Ami Kondo.

Nella cat. -52 Kg, così come nella cat. -66 Kg, le 4 atlete giapponesi iscritte nella categoria, occupano le caselle delle semifinali: Natsumi Tsunoda sconfigge Ai Shishime, Uta Abe sconfigge Rina Tatsukawa. Vince la medaglia d’oro Natsumi Tsunoda. Medaglie di bronzo per Rina Tatsukawa e Ai Shishime.
La belga Charline Van Snick, alla fine 5° classificata, fa il suo esordio nella categoria, dopo 10 anni di competizioni nella cat. -48 Kg.

Nella cat. -57 Kg finale per il primo posto tutta nipponica con Tsukasa Yoshida che sconfigge Nae Udaka. Medaglie di bronzo per la giapponese Momo Tamaoki e la mongola Sumiya Dorjsuren.


Commenta con Facebook

commenti